Mondiali juniores: Italia, con la Scozia per trovare la vittoria

Dopo tre ko consecutivi contro Australia, Inghilterra e Irlanda, per gli azzurrini una ghiotta chance di vincere ed evitare di giocarsi l’ultimo posto.

Una fase a gironi sicuramente non facile, dove però l’Italia ha convinto solo contro l’Inghilterra, subendo due brutti ko con Australia e Irlanda. Azzurrini che, però, ora iniziano il loro ‘vero’ Mondiale, cioè quello contro formazioni sulla carta al proprio livello e un Mondiale che l’Italia deve vincere (arrivando così nona) per non fare un brutto passo indietro rispetto al recente passato.

Oggi alle 15.30, con diretta streaming su world.rugby, gli azzurrini affrontano infatti la Scozia, squadra temibile ma sicuramente alla portata dei ragazzi di Roselli. Nell’ultimo 6 Nazioni di categoria l’Italia ha battuto la Scozia in trasferta, così come ha vinto nel 6 Nazioni 2018 e nei Mondiali juniores di un anno fa nella fase a gironi. Confermare questo trend è fondamentale per un gruppo che, sin qui, non ha convinto.

ITALIA – SCOZIA

Lunedì 17 giugno, ore 15.30 – Club Old Resian, Rosario
Italia: 15 Jacopo Trulla, 14 Edoardo Mastandea, 13 Matteo Moscardi, 12 Damiano Mazza, 11 Cristian Lai, 10 Paolo Garbisi, 9 Alessandro Fusco, 8 Mirko Finotto, 7 Davide Ruggeri, 6 Andrea Chianucci, 5 Andrea Zambonin, 4 Nicolae Stoian, 3 Filippo Alongi, 2 Andrej Marinello, 1 Matteo Drudi
In panchina: 16 Niccolò Taddia, 17 Luca Franceschetto, 18 Matteo Nocera, 19 Lorenzo Michelini, 20 Thomas Parolo, 21 Angelo Maurizi, 22 Antoine Koffi, 23 Lorenzo Citton, 24 Giacomo Da Re, 25 Federico Mori, 26 Giulio Bertaccini, 27 Micheal Mba, 28 Ange Capuozzo
Scozia: 15 Cameron Anderson, 14 Lomond MacPherson, 13 Rory McMichael, 12 Robbie McCallum, 11 Jack Blain, 10 Ross Thompson, 9 Roan Frostwick, 8 Tom Marshall, 7 Connor Boyle, 6 Marshall Sykes, 5 Cameron Henderson, 4 Ewan Johnson, 3 Euan McLaren, 2 Ewan Ashman, 1 Murphy Walker
In panchina: 16 Rory Jackson, 17 Andrew Nimmo, 18 Will Hurd, 19 Mak Wilson, 20 Ross Bundy, 21 Jack Hill, 22 Kwagga van Niekerk, 23 Murray Scott, 24 Teddy Leatherbarrow, 25 Nathan Chamberlain, 26 Ollie Smith, 27 Matt Davidson

Foto – Franco Perego/World Rugby

Rispondi