Super Rugby: poker neozelandese ai playoff

Si è conclusa nel weekend la prima fase del campionato downunder e, ancora una volta, a farla da padrone sono i neozelandesi.

Un colpo di coda che vale due posti ai playoff. Vincono Chiefs e Highlanders e, grazie alle sconfitte di Rebels, Lions e Stormers volano ai playoff, dove ancora una volta la Nuova Zelanda la fa da padrone, con quattro squadre.

Oltre a Chiefs e Highlanders, infatti, si qualificano anche i Crusaders, miglior formazione della stagione regolare, e gli Hurricanes. Dall’Australia, all’ennesimo flop, arrivano solo i Brumbies, mentre gli argentini Jaguares dominano la conference sudafricana che, però, qualifica anche Bulls e Sharks, con questi ultimi che passano dall’ultima alla terza posizione nel girone e staccano il biglietto per i quarti di finale.

Quarti di finale che, dunque, vedranno i seguenti incontri: Crusaders-Highlanders, Jaguares-Chiefs, Brumbies-Sharks, Hurricanes-Bulls.

SUPER RUGBY – DICIOTTESIMA GIORNATA

Highlanders – Waratahs 49-12
Rebels – Chiefs 8-59
Jaguares – Sunwolves 52-10
Hurricanes – Blues 29-24
Brumbies – Reds 40-27
Stormers – Sharks 9-12
Bulls – Lions 48-17

SUPER RUGBY – CLASSIFICHE

Australia: Brumbies 48; Rebels 34; Waratahs 30; Reds 28; Sunwolves 12
Nuova Zelanda: Crusaders 58; Hurricanes 53; Chiefs, Highlanders 36; Blues 30
Sudafrica: Jaguares 51; Bulls 41; Sharks 37; Lions, Stormers 35

Foto – Instagram/chiefsrugby

Rispondi