Mondiali juniores: l’Italia spaventa gli inglesi

Ottima prestazione degli azzurrini che cedono solo nel finale e perdono di un punto.

È un’altra Italia rispetto a quella vista con l’Australia quella che sfida l’Inghilterra a Santa Fè. Più concreta, attenta in difesa e che segna. Così dopo un primo tempo equilibrato (7-6) per i britannici, nella ripresa l’Italia sogna con le mete di Lai, Capuozzo e Garbisi. Italia avanti, anche se gli inglesi rispondono colpo su colpo. E con un piazzato dalla distanza ribaltano il risultato e si impongono 24-23.

Una grande prestazione di squadra e un parziale favorevole per lunghi tratti del match non bastano all’Italia U20 che nel secondo incontro del Girone B al World Rugby U20 Championship viene battuta 24-23 dall’Inghilterra. Partita, quella disputata a Santa Fè, dove gli inglesi sono riusciti a centrare il bottino pieno solo nel finale, rischiando il contro sorpasso degli Azzurrini nel finale che hanno avuto per molte fasi il pallino del gioco in mano contro una delle formazioni migliori al mondo a livello giovanile.

Avvio positivo degli Azzurrini che provano a imporre il proprio ritmo riuscendo a sbloccare il risultato al 9’ con un calcio piazzato di Da Re. L’Italia tiene bene il campo e difende bene il vantaggio fino al 28’ quando Coles riesce – non senza difficoltà – a infilarsi tra le maglie della difesa avversaria spostando il parziale sul 7-3. Il XV di Roselli si rituffa in attacco e nel finale di tempo ancora con un calcio piazzato di Da Re che accorcia le distanze mandando le squadre al riposo sul 7-6.

Ad inizio ripresa l’Italia U20 spinge sull’acceleratore e al 44’ arriva il nuovo vantaggio: errore in fase di impostazione dell’Inghilterra che perde l’ovale regalandolo agli Azzurrini con Da Re che con un grabber pesca Lai, abile ad andare in meta sfruttando una indecisione difensiva degli avversari. Il numero 10 azzurro centra il palo sulla trasformazione e il parziale resta sull’11-7. La squadra di Roselli gioca sul velluto e quattro minuti più tardi va in meta nuovamente con Capuozzo che, lanciato da capitan Ruggeri, sfrutta la sua corsa in campo aperto per incrementare il vantaggio sul 16-7 con Da Re che fallisce la trasformazione. La partita entra nel vivo e tra il 55’ e il 63’ c’è un batti e ribatti continuo: giallo a Stoian, meta di Willis un minuto dopo, Garbisi – neo entrato – allunga le distanze con la meta che lui stesso trasforma e al 64’ Capstick accorcia le distanze sul 23-21. Hodge da circa 40’ al 73’ trova il nuovo vantaggio con un calcio piazzato che vale il 24-23 per l’Inghilterra. Gli Azzurrini subito dopo hanno una grande occasione per cambiare il risultato, ma il neo entrato Trulla viene fermato ad un metro dalla linea di meta non riuscendo a firmare il contro sorpasso.

Terzo e ultimo match dell’Italia U20 nel Girone B in calendario a Santa Fè contro l’Irlanda mercoledì 12 giugno alle 10.30 locali (15.30 ITA).

Rispondi