Premiership: Exeter e Saracens, rivincita per il titolo

Dodici mesi dopo le due formazioni si ritrovano nuovamente nella finale del campionato inglese.

Un anno fa furono i Saracens a trionfare per 27-10 davanti ai 75mila spettatori di Twickenham. Dodici mesi, e sei giorni, dopo i londinesi e gli Exeter Chiefs si ritroveranno l’uno contro l’altro a giocarsi il titolo della Premiership.

Le due squadre stanno dominando la scena nell’ultimo quinquennio, con i Sarries che hanno conquistato tre titoli e i Chiefs uno negli ultimi quattro anni, mentre bisogna tornare al 2013 per una finale che non vedesse una delle due squadre protagoniste. E anche quest’anno Chiefs e Sarries hanno dominato la scena, lasciando le briciole agli avversari.

E oggi, con fischio d’inizio alle 16.00, va in scena dunque l’atto finale della Premiership. Per i Saracens la chance di una doppietta dopo aver trionfato anche nella Champions Cup contro il Leinster poche settimane fa, mentre per Exeter la possibilità di confermare la leadership durante la regular season e riconquistare il titolo ceduto un anno fa.

EXETER CHIEFS – SARACENS

Sabato 1 giugno, ore 16.00 – Twickenham, Londra
Exeter: 15 Jack Nowell, 14 Alex Cuthbert, 13 Henry Slade, 12 Ollie Devoto, 11 Tom O’Flaherty, 10 Joe Simmonds, 9 Nic White, 8 Matt Kvesic, 7 Don Armand, 6 Dave Ewers, 5 Jonny Hill, 4 Dave Dennis, 3 Harry Williams, 2 Jack Yeandle, 1 Ben Moon
In panchina: 16 Luke Cowan-Dickie, 17 Alec Hepburn, 18 Tomas Francis, 19 Sam Skinner, 20 Sam Simmonds, 21 Jack Maunder, 22 Gareth Steenson, 23 Sam Hill
Saracens: 15 Alex Goode, 14 Liam Williams, 13 Alex Lozowski, 12 Brad Barritt, 11 Sean Maitland, 10 Owen Farrell, 9 Ben Spencer, 8 Billy Vunipola, 7 Jackson Wray, 6 Maro Itoje, 5 George Kruis, 4 Will Skelton, 3 Vincent Koch, 2 Jamie George, 1 Richard Barrington
In panchina: 16 Tom Woolstencroft, 17 Ralph Adams-Hale, 18 Christian Judge, 19 Nick Isiekwe, 20 Mike Rhodes, 21 Richard Wigglesworth, 22 Nick Tompkins, 23 David Strettle
Arbitro: Wayne Barnes

Foto – Instagram/premrugby

Rispondi