Pro 14: Leinster campione

I dubliners hanno superato di misura i Glasgow Warriors al Celtic Park.

Mezzora. E’ il tempo che basta al Leinster per ribaltare il risultato dopo la meta iniziale di Matt Fagerson e mettere il muso davanti a Glasgow. Poi, a inizio ripresa, è il solito Jonathan Sexton a scavare quel solco che i Warriors non riusciranno a richiudere, nonostante la meta nel finale, che però arriva troppo tardi.

E’ un match equilibrato quello che si vive al Celtic Park di Glasgow, ma è un match che i dubliners sembrano sempre poter controllare, anche se il XV di Dublino non scappa mai via. Ma sono, come detto, le mete di Garry Ringrose al 16′ e Cian Healy al 28′ a rispondere a quella di Fagerson al 14′ e portare Leinster avanti per 15-10.

Al 52′ è Sexton ad allungare oltre il break e, a quel punto, Glasgow si dimostra incapace di ribaltare la situazione. La mischia del Leinster domina, i Warriors faticano ad avere palloni giocabili e i minuti passano inesorabilmente. Il giallo a Kearney al 65′ può cambiare la situazione, ma gli scozzesi non ne approfittano e vanno in meta solo al 75′ con Grant Steward. Troppo tardi e quando il XV scozzese perde l’ovale all’ultimo affondo i giochi sono fatti. Leinster vince 18-15 e si conferma campione del Pro 14.

Foto – Instagram/leinsterrugby

2 commenti su “Pro 14: Leinster campione

  1. Le prime 2/3 del pro14 alla fine hanno riconfermato il loro valore, con Leinster in testa , dietro di loro un gruppone consistente con 6/7 squadre più o meno appaiate.

  2. Match equilibrato ma a tratti (almeno per me) un po’ noioso. Sarà il gioco del Leinster che alla lunga piace solo ai tifosi in blu, o il fatto che ormai la linea del fuorigioco e la ruck siano diventate qualcosa di opinabile e ovviabile, ma si sono viste partite (come le due semifinali) più divertenti.
    Glasgow che ha sbagliato troppo per poter impensierire i dubliners, sia in difesa (la meta di Ringrose è un gentile regalo di un Hogg che quest’anno non è sembrato il giocatore fenomenale che conosciamo – bravo McGrath in pressione comunque), che in attacco (Hastings ieri sera sottotono, e comunque gran difesa di Leinster nell’uno contro uno).

Rispondi