Grandi campioni: George Smith, il gigante si ferma a 38 anni

Il leggendario flanker dell’Australia ha annunciato l’addio al rugby giocato dopo 20 anni di professionismo.

L’esordio è avvenuto nel lontano 1999, esattamente 20 anni fa, con la maglia dei Brumbies. Un anno dopo, con il nuovo millennio, ecco la prima partita giocata con la maglia dei Wallabies contro la Francia a Parigi. Da allora sono passati due decenni, sono arrivati e passati decine di giocatori, ma lui era sempre lì.

George Smith, nato il 14 luglio 1980, è stato uno dei flanker più forti della storia, uno degli emblemi dell’Australia del nuovo secolo e in carriera ha indossato la maglia dei Wallabies 111 volte, dal 2000 al 2013. Nel 2010 ha lasciato i suoi Brumbies trasferendosi in Europa, dove ha vestito le maglie di Tolone, Stade Français, Lione, Wasps e Bristol, con cui ha giocato l’ultima stagione.

E ora, a 38 anni, George Smith dice basta. “Il rugby mi ha fornito e dato così tanto. I sogni che avevo da giovane, sono fortunato a dire che li ho vissuti e vissuto molto di più durante la mia carriera – ha detto Smith in un comunicato ufficiale –. Sono stato estremamente fortunato nella mia carriera ad approdare a Canberra come un giovane diciannovenne, avendo il lusso di poter crescere grazie aii migliori colleghi e allenatori di rugby ai Brumbies”.

Foto – Instagram/wallabies

Rispondi