Pro 14: Zebre, arriva Buonfiglio

Il pilone del Mogliano andrà a rinforzare la prima linea bianconera la prossima stagione.

La prima linea dello Zebre Rugby Club è pronta ad accogliere il pilone sinistro Paolo Buonfiglio che, a partire dalla prossima stagione 2019/20 farà parte della rosa della franchigia federale. Il 24enne nato a Prato torna di fatto a Parma proveniente dal Rugby Mogliano dopo essere stato nella città ducale nelle fila dell’Accademia Nazionale “Ivan Francescato”.

Dopo cinque stagioni nel massimo campionato italiano Top12, il pilone toscano è pronto a fare il suo esordio nel rugby europeo grazie alle Zebre a partire dalla stagione 2019/20 al via il 3 Giugno 2019 col primo ritrovo alla Cittadella del Rugby di Parma. Nelle stagioni 2015/16, 2016/17 e 2017/18 il pilone è stato invitato in qualità di permit player dal Benetton Rugby in preparazione di alcune gare di Guinness PRO14, senza però mai esordire nel torneo celtico. 

Nella carriera internazionale del numero 1 a livello under 20 ci sono però due partecipazioni al Sei Nazioni ed al mondiale di categoria sotto la direzione tecnica dei suoi prossimi allenatori di reparto Orlandi e Troncon. Il giocatore cresciuto a livello giovanile nell’Unione Rugby Prato-Sesto ritroverà a Parma anche alcuni ex compagni di Accademia quali Gabriele Di Giulio e Renato Giammarioli.

L’ultima apparizione con la maglia Azzurra di Buonfiglio è alla Nations Cup 2017: in Uruguay il toscano difese i colori dell’Italia Emergenti nella sconfitta contro la Namibia, prossimo avversario degli Azzurri nel primo turno del mondiale che partirà in Giappone a Settembre. 

Lo Stadio Lanfranchi potrà così tornare a sostenere il giocatore. Nell’edizione 2015 del World Rugby U20 Championship organizzato in Italia Buonfiglio capitanò gli Azzurrini anche nella sfida di Parma persa contro l’Australia 31-15 il 6 Giugno. 

Soddisfazione da parte di Paolo Buonfiglio, ex capitano dell’Italia Under 20 :”Già a Dicembre scorso quando sono stato invitato a Parma per alcuni allenamenti con le Zebre ho sempre confidato che questo interessamento si tramutasse in una concreta possibilità di far parte della squadra in futuro. Sin da subito c’è stata una grande accoglienza da parte di tutti e soprattutto degli ex compagni, si percepisce che c’è un gruppo unito. Non vedo l’ora d’iniziare: la prima cosa a cui ho pensato è la sfida personale con l’obiettivo di dimostrare di poter competere anche a questo nuovo livello internazionale. Un grande piacere sarà ritrovare Troncon e Orlandi, persone importanti che mi hanno dato tanta fiducia nominandomi capitano nella mia seconda stagione di Under 20. Dal punto di vista tecnico ho visto che c’è tanto lavoro da fare, ma con queste premesse sarà stimolante ed interessante vedere i miglioramenti che avrò e che avrà la squadra”.

Le parole del team manager Andrea De Rossi:”Aggiungiamo per due stagioni un altro profilo molto interessante dal massimo campionato italiano Top12: un ragazzo già visionato dalle Zebre gli anni passati. I suoi infortuni hanno purtroppo rallentato il suo arrivo alla franchigia federale. Paolo si è messo in grande evidenza dopo la sua bella stagione di crescita tecnica, supportata dal coach degli avanti dei bianco-blù veneti Salvatore Costanzo. Essendosi liberato un posto con nel ruolo l’addio di Cruze Ah-Nau, non abbiamo esitato a firmare questo giocatore molto intelligente e forte in mischia. Dal suo canto, Buonfiglio ha da subito sposato il progetto dello Zebre Rugby Club con tanta voglia di cogliere questa opportunità”.

Rispondi