Top 12: Petrarca e Rovigo, un derby per la finale

Si disputa questo pomeriggio il match d’andata delle semifinali del massimo campionato italiano di rugby.

Dopo il successo di Calvisano a Reggio Emilia ieri, oggi 5 maggio (ore 16.30 in diretta RaiSport.rai.it e differita Rai Sport ore 00.30), l’azione di sposta a Padova, dove i Campioni in carica dell’Argos Petrarca, terzi in stagione regolare e decisi a difendere sino in fondo il tricolore cucito sul petto l’anno passato, ricevono i Bersaglieri della Femi-CZ Rovigo nella grande classica del rugby domestico, sempre in grado di accedere una rivalità profonda e l’entusiasmo di due città: il doppio derby d’Italia, con ritorno la settimana a venire in un “Battaglini” che si preannuncia al solito rovente, è destinato a infiammare le prossime due settimane.

“Domenica iniziamo i playoff – spiega il tecnico bianconero Andrea Marcato – e farlo in casa contro Rovigo davanti a migliaia di tifosi renderà l’atmosfera davvero unica. Arriviamo a questa doppia sfida con tanta fiducia nei nostri mezzi e con la consapevolezza di avere di fronte una squadra di gran solidità e capacità offensiva. Il Rovigo di Casellato ha esibito per gran parte della stagione un rugby fatto di velocità ed imprevedibilità, che lo ha reso il migliore attacco del TOP12, molto solido in tutti i reparti e con pochissimi punti deboli. Majstorovic, Ferro e Momberg sono i portatori principali di palla, Odiete e Cioffi i finalizzatori principali, Chillon, Mantelli ed Antl i playmaker. I ragazzi hanno lavorato benissimo in settimana, con grande dedizione, attenzione nella cura del dettaglio ed il giusto nervosismo. Il nostro focus sarà nella capacità di rispettare i nostri sistemi di gioco, difensivamente proveremo a mettere gran pressione rallentando i punti d’incontro, offensivamente cercheremo di imporci e sfidarli fisicamente. Speriamo che tanti tifosi siano presenti sulle tribune del Plebiscito, proveremo ad offrire un positivo primo atto di questa avvincente semifinale scudetto”.

Umberto Casellato, tecnico dei rossoblù, invece dice “La partita è già prevedibilmente difficile per tanti motivi, basta pensare alla rivalità storica tra le due squadre in campo e alla posta in palio. Ma a renderla ancora più affascinante sarà il meteo! Con tutta probabilità il campo sarà allentato ma vogliamo comunque alzare il nostro ritmo di gioco, come abbiamo sempre fatto in questa lunga Stagione. Dobbiamo pensare a questa prima partita, senza fare strani calcoli: questa è una finale, come lo sarà quella della prossima settimana. Ci siamo allenati bene questa settimana, andiamo a Padova confidenti ma al tempo stesso coscienti che giochiamo in casa degli attuali Campioni d’Italia”.

PETRARCA PADOVA – ROVIGO

Domenica 5 maggio, ore 16.30 – Stadio Plebiscito, Padova
Petrarca Padova: Ragusi; Leaupepe, De Masi, Bettin, Coppo; Menniti Ippolito, Su’a; Trotta, Conforti, Saccardo; Gerosa, Galetto; Scarsini, Cugini, Borean
In panchina: Braggiè, Santamaria, Mancini Parri, Cannone, Michieletto, Francescato, Zini, Capraro/Manni
Rovigo: Odiete; Barion, Majstorovic, Antl, Cioffi; Mantelli, Chillon; Halvorsen, Lubian, Vian; Ferro, Cicchinelli; D’Amico, Momberg, Brugnara
In panchina: Cadorini, Vecchini, Rossi, Canali, Nibert, Piva, Visentin, Venco
Arbitro: Piardi

Rispondi