Continental Shield: Calvisano conquista l’alloro europeo

Non basta al Rovigo il successo di misura nel match di ritorno della finale della terza coppa europea.

Non basta al FEMI-CZ Rovigo la vittoria per 30-28 contro il Calvisano. Allo Stadio Battaglini i Bersaglieri si aggiudicano la finale di ritorno di Continental Shield non riuscendo a ribaltare il risultato complessivo: grazie al successo nella gara di andata per 29-13 gli uomini di Brunello si aggiudicano il doppio confronto europeo valido per l’accesso alla Challenge Cup 2019/20.

Gara subito vivace con botta e risposta continuo. Nell’arco di sette minuti accede di tutto: sblocca il risultato Mantelli su calcio piazzato, due minuti più tardi Pescetto pareggia i conti, al 7’ Odiete va in meta e al 10’ il numero 10 di Calvisano accorcia le distanze sempre su calcio piazzato. Al minuto 17’ gli ospiti restano in inferiorità numerica per il cartellino giallo rimediato da Panceyra, ma Rovigo non riesce a sfruttare al meglio l’uomo in più – nonostante la meta di Majstorovic – grazie alla precisione di Pescetto sui calci piazzati che consentono alla squadra di Brunello di restare in partita sul 16-12 all’intervallo.

Nella ripresa la meta Pescetto apre le danze accorciando le distanze, ma le mete di Halvorsen e Cioffi – trasformate da Mantelli e Cioffi e intervallate dal solito calcio piazzato del mediano di apertura giallonero – delineano la strada per un finale incandescente con la qualificazione in bilico che viene risolta dal solito Pescetto e da una meta oltre al tempo regolamentare di Balocchi.

Rispondi