Champions Cup: i Saracens volano in finale

A Coventry gli inglesi hanno la meglio di un Munster che dà battaglia, ma non può nulla.

Sono i Saracens i primi finalisti della Heineken Champions Cup 2019. A Coventry è lotta dura contro il Munster, ma gli irlandesi sono fin da subito obbligati a inseguire e l’equilibrio, alla fine, dura 40 minuti prima che gli inglesi allunghino.

Come detto, dopo 2 minuti di attacco Sarries arriva il fallo del Munster e Farrell piazza i primi punti. Insistono i padroni di casa, non sfondano e al 10′ arriva il pareggio dal piede di Tyler Bleyendaal. Ma i Saracens hanno una marcia in più, fanno la partita, e al 18′ tornano avanti con Farrell. L’apertura inglese allunga al 27′, ma negli ultimi 10 minuti del primo tempo gli irlandesi alzano la pressione, obbligano i Sarries a vari falli e prima Bleyendaal e poi Murray mettono i punti per il pareggio. A tempo scaduto, però, un fallo irlandese dà altri tre punti ai Sarries per il 12-9 con cui si chiude il primo tempo.

La differenza, però, la fanno i primi minuti della ripresa. La pressione dei Saracens è totale e dopo tre minuti una bella azione degli inglesi si chiude con la palla che arriva a Mike Rhodes e prima meta del match. E al 48′ Farrell va nuovamente sulla piazzola per il +13. E il parziale della ripresa va sul 13-0 al 53′, quando nuovamente Farrell trova i pali. Prova a reagire il Munster, va vicinissimo alla linea di meta al 60′, ma i Sarries resistono e tengono gli irlandesi fermi a nove punti. Ma un minuto dopo, ecco che la Red Army trova al largo Darren Sweetnam che segna la meta che riapre i giochi. Rischia di richiuderla la formazione inglese, ma questa volta Farrell non trova i tre punti. Sono feroci sui punti d’incontro i Sarries e impediscono al Munster di ripartire, rubando più volte palla. E al 72′ chiude i giochi Billy Vunipola, che schiaccia di potenza e cancella una settimana di polemiche dando la finale ai Sarries.

SARACENS – MUNSTER 32-16

Sabato 20 aprile, ore 16.00 – Ricoh Arena, Coventry
Saracens: 15 Alex Goode, 14 Sean Maitland, 13 Alex Lozowski, 12 Brad Barritt, 11 Liam Williams, 10 Owen Farrell, 9 Ben Spencer, 8 Billy Vunipola, 7 Jackson Wray, 6 Mike Rhodes, 5 George Kruis, 4 Maro Itoje, 3 Titi Lamositele, 2 Jamie George, 1 Mako Vunipola
In panchina: 16 Joe Gray, 17 Richard Barrington, 18 Vincent Koch, 19 Will Skelton, 20 Schalk Burger, 21 Richard Wigglesworth, 22 Nick Tompkins, 23 David Strettle
Munster: 15 Mike Haley, 14 Andrew Conway, 13 Chris Farrell, 12 Rory Scannell, 11 Darren Sweetnam, 10 Tyler Bleyendaal, 9 Conor Murray, 8 CJ Stander, 7 Jack O’Donoghue, 6 Peter O’Mahony, 5 Tadhg Beirne, 4 Jean Kleyn, 3 John Ryan, 2 Niall Scannell, 1 Dave Kilcoyne
In panchina: 16 Rhys Marshall, 17 Jeremy Loughman, 18 Stephen Archer, 19 Billy Holland, 20 Arno Botha, 21 Alby Mathewson, 22 JJ Hanrahan, 23 Dan Goggin
Arbitro: Jérôme Garcès
Marcatori: 2′ cp. Farrell, 10′ cp. Bleyendaal, 18′ cp. Farrell, 27′ cp. Farrell, 31′ cp. Bleyendaal, 37′ cp. Murray, 41′ cp. Farrell, 43′ m. Rhodes tr. Farrell, 48′ cp. Farrell, 53′ cp. Farrell, 61′ m. Sweetnam tr. Bleyendaal, 72′ m. B.Vunipola tr. Farrell
Cartellini gialli: 77′ Koch

Foto – Instagram/munsterrugby

Rispondi