Super Rugby: Waratahs, la prima senza Folau

Gli australiani hanno annunciato la formazione per il match contro i Rebels. Il primo dopo il licenziamento dell’estremo.

Sarà Kurtley Beale a sostituire Israel Folau a estremo nella partita tra i Waratahs e i Melbourne Rebels questo weekend. Un cambio forzato dopo lo scandalo social che ha travolto il numero 15 dell’Australia e che al 99% gli costerà il futuro nella palla ovale.

A Folau, infatti, è stata notificata la lettera di licenziamento da parte della Federazione australiana dopo un nuovo post su Instagram in cui il giocatore diceva che diverse categorie di peccatori sarebbero finiti all’inferno. Tra queste i gay. E per Folau non era la prima volta che usava i social per attaccare gli omosessuali e, dunque, ecco l’addio da parte di Rugby Australia.

Aspettando i prossimi passi della saga – Folau ha annunciato che farà ricorso – i Waratahs lo hanno ovviamente messo fuori rosa. Così, ecco che questo weekend toccherà a Beale prendere il suo posto. Probabilmente in maniera definitiva.

Foto – Instagram/izzyfolau

Un commento su “Super Rugby: Waratahs, la prima senza Folau

  1. Ma questo che ha deliri onnipotenti, ma non si ricorda cosa hanno fatto i cristiani agli aborigeni dell’Australia con le stesse motivazioni per nome di dio!?! Per me è giusto che si difendano le minoranze per sesso o religiose, visto che un omossessuale non decide di esserlo, differente da chi decide di fare dell’adulterio o sbronzarsi.. c’è una bella differenza tra scegliere cosa voler fare (bere fornicare etc) da essere se stesso.. basta queste visioni da trogloditi

Rispondi