Coni: “Sport e Salute non si occuperà dei contributi alle Federazioni”

La nuova società voluta dal governo gialloverde ribadisce che tra le proprie competenze non ci sono i finanziamenti alle Federazioni sportive.

La Coni Servizi non ha mai avuto alcuna competenza sulla ripartizione dei contributi alle Federazioni Sportive e agli Enti finanziati ne’ tantomeno sui criteri di ripartizione degli stessi”. Lo comunica in una nota Sport e salute, che oggi rappresenta in tutto e per tutto Coni Servizi, come riporta l’agenzia di stampa DIRE.

Sport e Salute che poi fa l’esempio del tennis. “Va precisato, inoltre, che la partnership tra la Federazione Italiana Tennis e Coni Servizi si è dimostrata nelle ultime 5 edizioni (2014-2018 compresi) un modello gestionale virtuoso che ha tra l’altro consentito agli Internazionali BNL d’Italia di produrre un fatturato di oltre 142 milioni di euro, generando utili netti per la Federtennis di oltre 22 milioni di euro. Tutto cià grazie al grande lavoro di squadra, valore cardine dei veri sportivi”.

Rispondi