Arbitri: Barnes e quel passaggio del 2007

L’arbitro, che si ritirerà alla fine dei Mondiali in Giappone torna sull’errore che eliminò gli All Blacks in Francia 12 anni fa.

“Il più grave errore che ho mai commesso ad alto livello” lo definisce, ed è difficile dargli torto. Un errore che ebbe conseguenze “veramente pesanti”. Lui è Wayne Barnes e l’errore è stato l’avanti non visto durante Francia-All Blacks ai Mondiali 2007. E quel passaggio, da Damien Traille a Frederic Michalak, diede ai Bleus la meta che valse il passaggio del turno, eliminando i favoriti neozelandesi.

“Se non erro sono stato eletto terzo uomo più odiato in Nuova Zelanda in quell’anno, quindi è stato davvero impressionante! – ha raccontato Barnes –. Come arbitro non vuoi mai finire in prima pagina e ogni volta che sei, che tu abbia ragione o torto, non è quello per cui sei lì”.

Poi Barnes ha parlato anche del giocatore che, in carriera, più l’ha messo in soggezione. Ammettendo che era Martin Johnson, una leggenda che stava chiudendo la sua grande carriera quando l’arbitro era invece agli inizi. “Ricordo che dovevo ammonirlo una volta e, in realtà, mi scusai per averlo fatto. Ho detto, ‘Mi dispiace molto doverlo fare’ perché è un uomo dalla personalità così grande. Penso che sia sempre stato qualcuno che mi ha spaventato a morte”.

Un commento su “Arbitri: Barnes e quel passaggio del 2007

  1. Caro Wayne, fosse l’unico… e la dimensione è che fu con gli AB ma anche gli altri non erano male, va.
    Hai già dimenticato il never ending match?

Rispondi