Pro 14: Galles, restano quattro franchigie

La Federazione ha annunciato che la proposta di fusione tra Scarlets e Ospreys è saltata.

Tanto rumore per nulla. Almeno per ora. Il Galles resta nel Guinness Pro 14 come lo conoscevamo fino a oggi, cioè con Scarlets, Ospreys, Cardiff Blues e Newport Dragons. Il progetto di eliminare una delle franchigie e fonderla con un’altra è ufficialmente saltato.

Ad annunciarlo, con un comunicato, la Welsh Rugby Union che ha ammesso che le forti polemiche e perplessità, esplose dopo che la voce di una fusione è diventata di dominio pubblico, hanno consigliato un passo indietro nel progetto di ridefinizione del rugby professionistico nel Paese.

“Nonostante il PRB abbia precedentemente supportato nei principi una fusione fra due squadre, l’opzione è stata successivamente tolta dal tavolo da entrambe le parti interessate. Questo significa che i budget sono quindi stati approvati e le trattative con i giocatori possono essere concluse, con una enfasi sull’assicurarsi i talenti gallesi” ha scritto la WRU.

Insomma, almeno per un anno nulla cambia e il 2019 continua senza scossoni. Chi sa se, oltre ai dubbi e alle proteste, a influire è stata anche la vittoria del Galles nel Guinness 6 Nazioni. Scombussolare l’elite ovale a pochi mesi dai Mondiali e con i Dragoni lanciatissimi sarebbe stato, probabilmente, un suicidio sportivo.

Foto – Instagram/scarlets_rugby

Rispondi