Pro 14: Benetton rimonta Edimburgo e fa festa

Si è conclusa a Monigo la sfida playoff tra i biancoverdi e gli scozzesi. Ecco come è andata.

Vince la tensione, soprattutto. A Monigo soffrono le squadre in campo, tanta – troppa – la posta in gioco per Benetton ed Edimburgo e, così, ne viene fuori un match poco spettacolare, con molti errori. Alla fine, però, due mete nella ripresa fanno la differenza per Treviso che fa un passo importante verso i playoff.

Primo tempo

E’ la sfida più attesa del weekend, quella che assegna una fetta importante di playoff. Parte meglio Edimburgo, che subito attacca e conquista una punizione che Jaco van der Walt non sbaglia. Qualche errore di troppo di Treviso nell’avvio del match e scozzesi che possono mantenere il controllo dell’ovale. Lunghissima azione ospite vicino ai 22 di Treviso, ma l’Edimburgo non sfonda, anche se resta in attacco. Ottima la Benetton in difesa e, così, nonostante il dominio in possesso e territorio per gli scozzesi nulla di fatto dopo 10 minuti di gioco. Così al 15′ fallo in mischia di Schoeman e Treviso che va in touche sui 5 metri. Palla rubata e nulla di fatto. Troppi palloni persi dai biancoverdi che non mettono punti sul tabellone mentre ci si avvicina alla fine del primo quarto di gioco. Ma è molto falloso Edimburgo, con Clancy che non sempre fischia fallo.

Ancora una pallone perso per Treviso, che non sta concretizzando la mole di gioco prodotta e continua a inseguire il vantaggio minimo di Edimburgo. Troppa leggerezza di Sperandio palla in mano e gli scozzesi riescono così a riguadagnare metri e portarsi facilmente in attacco. Partita che fatica a decollare, le difese che spengono gli attacchi e le due squadre molto tese visto la posta in gioco. Al 29′ bellissima azione di Ioane che guadagna metri sul largo, evita un paio di placcaggi, poi offload e fallo scozzese che riporta Treviso vicino alla linea di meta. Ancora molta confusione in attacco per Treviso, ma ancora fallo di Edimburgo e al 32′ McKinley va sulla piazzola per il 3-3. Subito un ottimo calcio in profondità di Duvenage riporta subito Treviso nella metà campo scozzese. Al 35′ meta di Ioane, ma Clancy aveva già fischiato il precedente avanti sul passaggio del numero 9 biancoverde. Sempre ottima in difesa Treviso obbliga al fallo gli ospiti e ultima chance per i padroni di casa, ma c’è il tenuto e si va al riposo in parità.

Secondo tempo

Cerca di cambiare ritmo la Benetton Treviso a inizio ripresa, si vede finalmente un Ratuva poco servito nei primi 40 minuti e una touche storta di Edimburgo dà un ovale ai padroni di casa in attacco. E al 45′ Niccolò Cannone sfonda, come già con Newport, e va oltre per la prima meta del match e primo vantaggio per i biancoverdi. Reagisce l’Edimburgo che subito si butta in avanti e touche sui 5 metri difensivi per Treviso che deve uscire da una situazione difficile. Soffre troppo Sperandio i palloni alti dell’Edimburgo e ospiti che restano nella metà campo biancoverde. E al 54′ James Johnstone manda fuori giri la difesa di Treviso, si infila nelle maglie e va a schiacciare e scozzesi di nuovo avanti a +2. Continua, però, la confusione palla in mano di Treviso, che spreca troppi possessi in questo match.

Si entra nell’ultimo quarto con Edimburgo ancora avanti e Treviso obbligato a inventarsi qualcosa per raddrizzare un brutto match, dove sta pagando troppo l’emozione della posta in palio. Si riporta avanti la Benetton, ma non riesce a cambiare ritmo nonostante un paio di offload di Barbini e mancano i sostegni al portatore di palla e, così, nulla di fatto. Al 69′, però, l’ennesimo fallo degli scozzesi dà un vantaggio a Treviso, calcio di Ioane e si butta sull’ovale Rizzi che schiaccia per il nuovo vantaggio biancoverde. E un tenuto obbligato da Barbini agli avversari ridà palla a Treviso che, così, può entrare negli ultimi 10 minuti tenendo Edimburgo lontano dalla metà campo biancoverde. Errori da entrambe le parti, mentre passano i minuti in un match equilibratissimo. Al 78′ fallo della mischia scozzese e Treviso che va in touche nei 22 avversari. Ancora fallo di Edimburgo, questa volta centrale e Rizzi va sulla piazzola per togliere il bonus agli scozzesi e chiudere il match. E lo fa e Treviso va a +8 da Edimburgo

BENETTON TREVISO – EDIMBURGO 18-10

Sabato 2 marzo, ore 16.00 – Stadio Monigo, Treviso
Treviso: 15 Luca Sperandio, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Marco Zanon, 12 Alberto Sgarbi, 11 Monty Ioane, 10 Ian McKinley, 9 Dewaldt Duvenage, 8 Toa Halafihi, 7 Giovanni Pettinelli, 6 Marco Lazzaroni, 5 Niccolò Cannone, 4 Irné Herbst, 3 Marco Riccioni, 2 Tomas Baravalle, 1 Nicola Quaglio
In panchina: 16 Hame Faiva, 17 Derrick Appiah, 18 Tiziano Pasquali, 19 Robert Barbieri, 20 Marco Barbini, 21 Giorgio Bronzini, 22 Antonio Rizzi, 23 Tommaso Benvenuti
Edimburgo: 15 Tom Brown, 14 Damien Hoyland, 13 James Johnstone, 12 Chris Dean, 11 Jack Blain, 10 Jaco van der Walt, 9 Henry Pyrgos, 8 Ally Miller, 7 Hamish Watson, 6 Luke Crosbie, 5 Callum Hunter-Hill, 4 Fraser McKenzie, 3 WP Nel, 2 David Cherry, 1 Pierre Schoeman
In panchina: 16 Ross Ford, 17 Rory Sutherland, 18 Pietro Ceccarelli, 19 Ben Toolis, 20 Senitiki Nayalo, 21 Nathan Fowles, 22 Simon Hickey, 23 Mark Bennett
Arbitro: George Clancy
Marcatori: 3′ cp. van der Walt, 32′ cp. McKinley, 45′ m. Cannone, 54′ m. Johnstone tr. van der Walt, 69′ m. Rizzi tr. Rizzi, 80′ cp. Rizzi

Foto – Benetton Treviso

Un commento su “Pro 14: Benetton rimonta Edimburgo e fa festa

Rispondi