Pro 14: Zebre, la formazione per i Warriors

Michael Bradley ha annunciato il XV che domani pomeriggio al Lanfranchi sfiderà la squadra di Glasgow.

Le Zebre sono pronte per affrontare l’ultima sfida della finestra del Sei Nazioni 2019. Prima di osservare due fine settimana di stop per lasciare spazio agli Azzurri impegnati a Londra ed in casa contro la Francia, i bianconeri devono sfidare domani sera al Lanfranchi i Glasgow Warriors. Dopo aver ospitato i leader del girone B del Leinster due settimane fa a Viadana, il XV di coach Bradley se la vedrà con la seconda forza del girone A nella sfida di ritorno, terza ed ultima gara contro una formazione scozzese della stagione.

Entrambe le formazioni hanno visto molti dei propri atleti scesi in campo nei primi tre turni del Sei Nazioni: dieci i bianconeri convocati da domenica nel ritiro dell’Italia a Roma mentre sono stati ben 21 quelli che hanno preso parte finora agli allenamenti degli Highlanders scozzesi. Sono sei le novità nella formazione iniziale delle Zebre rispetto all’ultima uscita, la trasferta di sabato scorso a Belfast contro Ulster. In particolare tornano titolari tre degli Azzurri scesi in campo domenica scorsa allo Stadio Olimpico con l’Italia contro l’Irlanda: si tratta della seconda linea Sisi, della terza linea Tuivaiti e di Castello, il centro torna a vestire la maglia numero 12 e pure i gradi di capitano del XV del Nord-Ovest. Dall’infermeria invece torna a disposizione la terza linea Giammarioli, assente dal derby di Treviso del 29 Dicembre scorso. Le ultime due novità riguardano sempre il pacchetto degli avanti dove torna dal primo minuto in seconda linea il veneziano Ortis ed in prima linea il pilone beneventano Tenga.

In totale sono sette gli Azzurri convocati nei 23 della franchigia federale che schiera dal primo minuto anche Bisegni, Canna e Fabiani mentre il mediano di mischia Palazzani siederà in panchina col numero 21. Tre permit palyers tesserati coi club del massimo campionato italiano Top12 sono pronti a subentrare a gara in corso: si tratta del pilone del Rugby Calvisano Fischetti, e dei due avanti delle Fiamme Oro Rugby Bianchi e Nocera. Il pilone modenese al suo primo anno in maglia cremisi dopo l’esperienza con l’Accademia Nazionale Ivan Francescato, nel caso scendesse in campo, bagnerebbe il suo esordio assoluto con le Zebre Rugby e nel Guinness PRO14. Il pilone destro ventenne nell’ultimo mese ha disputato i primi tre turni del Sei Nazioni Under 20 con la maglia degli Azzurrini.

ZEBRE

15 Francois Brummer, 14 Gabriele Di Giulio, 13 Giulio Bisegni, 12 Tommaso Castello, 11 James Elliott, 10 Carlo Canna, 9 Joshua Renton, 8 Renato Giammarioli, 7 Jimmy Tuivaiti, 6 James Brown, 5 David Sisi, 4 Samuele Ortis, 3 Roberto Tenga, 2 Oliviero Fabiani, 1 Daniele Rimpelli
In panchina: 16 Massimo Ceciliani, 17 Danilo Fischetti, 18 Matteo Nocera, 19 Apisai Tauyavuca, 20 Iacopo Bianchi, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Tommaso Boni, 23 Paula Balekana

Foto – Instagram/zebrerugby

Rispondi