6 Nazioni: il titolo sarà questione di bonus?

Tre squadre in piena corsa per il titolo, ma alla fine potrebbero contare (per la prima volta) i punti di bonus.

Galles, Inghilterra e Irlanda. La corsa al titolo 2019 del Guinness Sei Nazioni sembra una questione ormai chiaramente ridotta a loro tre. I Dragoni restano imbattuti dopo aver vinto alla grande la sfida contro l’Inghilterra, mentre inglesi e irlandesi hanno già lasciato sul terreno punti importanti.

E con l’ultima giornata che prevede lo scontro diretto tra Galles e Irlanda il torneo 2019 potrebbe essere il primo a venir deciso dai punti di bonus. Introdotti dal torneo 2017, infatti, fino a ora erano risultati inutili, con la vincitrice (Inghilterra 2017 e Irlanda 2018) che aveva staccato gli avversari conquistando il titolo vincendo più partite. Ma dovessero vincere gli irlandesi a Cardiff, e se non ci saranno passi falsi nel prossimo turno, allora i bonus conquistati potrebbero fare la differenza.

A vedere la classifica oggi, dunque, il Galles parte sicuramente con i favori dei pronostici, grazie all’imbattibilità fin qui ottenuta. Ma dovessero cadere contro i ragazzi di Joe Schmidt nell’ultimo turno, allora darebbero lo scettro di favoriti agli inglesi, con con le due vittorie con bonus conquistate sin qui sono sicuramente messi in una posizione migliore, mentre l’Irlanda non solo dovrà espugnare Cardiff, ma sperare in qualche ulteriore passo falso degli inglesi per sperare di bissare il titolo di un anno fa.

SEI NAZIONI – TERZA GIORNATA

Francia – Scozia 27-10
Galles – Inghilterra 21-13
Italia – Irlanda 16-26

SEI NAZIONI – CLASSIFICA

Galles 12; Inghilterra 10; Irlanda 9; Francia 6; Scozia 5; Italia 0

Foto – Instagram/welshrugbyunion

2 commenti su “6 Nazioni: il titolo sarà questione di bonus?

  1. Paradossalmente, l’Inghilterra (che ha perso anche Lawes, ma ha ricambi, e che se gioca come a Dublino o contro la Francia asfalta sia noi che gli Scozzesi che rischiano di non avere pezzi importanti) deve chiedere un favore agli irlandesi, che comunque se giocano come ieri rischiano di prenderle già a Dublino coi francesi, prima ancora di andare a Cardiff… Galles che ha il vantaggio che lo scontro diretto lo gioca in casa, e mica poco.

  2. A me i bonus al 6N continuano a non piacere, oltre che non farmi impazzire in generale. Per il torneo più babbione rimasto, ho sempre preferito il classico e che a far la differenza a parità di vittorie sia lo scontro diretto. Anche perché, con la mia consueta e disinteressata sportività, stavolta gli inglesi l’hanno perso 🙂

Rispondi