6 Nazioni: Irlanda, niente turnover per l’Italia

Joe Schmidt punta sul gruppo che ha disputato i primi due match del torneo. C’è Cronin a tallonatore.

Niente ampio turnover, come fatto dal Galles due settimane fa, ma costanza nelle convocazioni. Joe Schmidt non porta a Roma l’Irlanda B e la novità più interessante è l’esclusione di capitan Best, sostituito a tallonatore da Sean Cronin

IRLANDA

15 Rob Kearney, 14 Keith Earls, 13 Chris Farrell, 12 Bundee Aki, 11 Jacob Stockdale, 10 Johnny Sexton, 9 Conor Murray, 8 Jordi Murphy, 7 Sean O’Brien, 6 Peter O’Mahony, 5 Quinn Roux, 4 Ultan Dillane, 3 Tadhg Furlong, 2 Sean Cronin, 1 Dave Kilcoyne
In panchina: 16 Niall Scannell, 17 Jack McGrath, 18 John Ryan, 19 Iain Henderson, 20 Josh van der Flier, 21 John Cooney, 22 Jack Carty, 23 Andrew Conway

2 commenti su “6 Nazioni: Irlanda, niente turnover per l’Italia

  1. vista questa formazione irlandese, vista quella italiana = 40 punti di scarto e neanche il beneficio di provare qualche giovanotto

Rispondi