6 Nazioni 2019: Irlanda vs Inghilterra, primo match point

La prima giornata del Torneo si chiuderà nel tardo pomeriggio a Dublino con la sfida tra due delle favorite al titolo.

E’ il match più atteso della prima giornata del Guinness Sei Nazioni 2019 e, forse, il più atteso dell’intero Torneo. A Dublino va in scena la rivincita del match che ha chiuso il campionato un anno fa, dando all’Irlanda il Grande Slam. E a sfidarsi due delle favorite al titolo.

L’Irlanda non è solo campione in carica, ma è salita al secondo posto nel ranking mondiale, a novembre ha battuto per la seconda volta consecutiva gli All Blacks e vuole vincere per confermarsi tra le favorite d’obbligo ai prossimi Mondiali. L’Inghilterra, invece, arriva da un 2018 difficile, con il 6 Nazioni chiuso al penultimo posto ed Eddie Jones vuole velocemente risalire la china anche lui in vista della Coppa del Mondo in Giappone.

Entrambe le formazioni devono, però, fare i conti con diversi infortunati, anche se sia Irlanda sia Inghilterra ritrovano i loro registi d’eccellenza, con la sfida tra Johnny Sexton e Owen Farrell che è sicuramente tra le più affascinanti di giornata. Pronostico secco: Irlanda di +12.

IRLANDA – INGHILTERRA

Sabato 2 febbraio, ore 17.45 – Aviva Stadium, Dublino
Irlanda: 15 Robbie Henshaw, 14 Keith Earls, 13 Garry Ringrose, 12 Bundee Aki, 11 Jacob Stockdale, 10 Johnny Sexton, 9 Conor Murray, 8 CJ Stander, 7 Josh van der Flier, 6 Peter O’Mahony, 5 James Ryan, 4 Devin Toner, 3 Tadhg Furlong, 2 Rory Best, 1 Cian Healy
In panchina: 16 Sean Cronin, 17 Dave Kilcoyne, 18 Andrew Porter, 19 Quinn Roux, 20 Sean O’Brien, 21 John Cooney, 22 Joey Carbery, 23 Jordan Larmour
Inghilterra: 15 Elliot Daly, 14 Jonny May, 13 Henry Slade, 12 Manu Tuilagi, 11 Jack Nowell, 10 Owen Farrell, 9 Ben Youngs, 8 Billy Vunipola, 7 Tom Curry, 6 Mark Wilson, 5 George Kruis, 4 Maro Itoje, 3 Kyle Sinckler, 2 Jamie George, 1 Mako Vunipola
In panchina: 16 Luke Cowan-Dickie, 17 Ellis Genge, 18 Harry Williams, 19 Courtney Lawes, 20 Nathan Hughes, 21 Dan Robson, 22 George Ford, 23 Chris Ashton
Arbitro: Jérôme Garcès

Rispondi