6 Nazioni 2019: suicidio Francia, rimonta del Galles

Si è conclusa allo Stade de France la partita che ha dato il via al Torneo di quest’anno. Ecco come è andata.

Pioggia forte a Parigi che rende difficile il controllo dell’ovale alle due squadre nel match d’esordio. E sotto il diluvio è la Francia a brillare nel primo tempo, con una prestazione sicuramente superiore alle aspettative, contro un Galles imbalsamato e che è la brutta copia di quello visto nel 2018. Ma a inizio ripresa gli ospiti colpiscono con un uno/due che riapre i giochi e poco dopo l’ora di gioco passano clamorosamente in vantaggio e portano a casa il match.

Primo tempo

Parte con tanta cattiveria la Francia, che mette subito pressione sulla difesa gallese. Si porta nei 22 britannici la squadra di Brunel, difende strenuamente il Galles e al 6′ sfonda centralmente con Picamoles che va in meta. Insistono i Bleus, soffrono gli ospiti che non riescono a mantenere il possesso e all’11’ commette un altro fallo e Parra va sulla piazzola, ma sbaglia ancora dopo l’errore dopo la meta. Al 15′ è il Galles ad avere una chance dalla piazzola, ma sbaglia malamente anche lui. Al 17′, però, fiammata gallese che ruba palla con Navidi, poi palla che si muove fino a Liam Williams che schiaccia, ma perde la palla in avanti e nulla di fatto. Molto falloso il Galles e Francia che risale il campo senza problemi chiudendo il primo quarto di gioco in attacco.

Galles che comunque difende con ordine, ma la Francia sfonda con Damian Penaud, poi la palla si sposta dal lato opposto e l’ovale arriva a Yoann Huget e doppio vantaggio per i Bleus, anche se Parra lascia il settimo punto sulla piazzola. E’ ancora Liam Williams a dare la carica al Galles, fin ora in sofferenza, e al 28′ manda Anscombe sulla piazzola, ma sbaglia anche lui. E’ una Francia che dà spettacolo, e al 32′ gli ospiti si salvano in qualche modo annullando in area di meta, ma dopo aver portato dentro l’ovale. Dalla mischia nuovo affondo bleus, e finalmente Parra trova tre punti dalla piazzola. E’ un Galles in confusione, Gareth Anscombe non riesce a prendere in mano le redini della sua squadra e fa girare a vuoto i compagni, con la Francia che domina. L’ennesimo fallo britannico ridà una nuova chance ai padroni di casa che vogliono chiudere il discorso prima dell’intervallo dopo un primo tempo dominato. Ma resiste il Galles che, alla fine, va al riposo con un distacco ben inferiore a quello che si è visto in campo nonostante il drop a tempo scaduto di Lopez che porta il risultato sul 16-0.

Secondo tempo

Inizio della ripresa con il Galles che prova a riaprire il match e a trovare la quadra non trovata nei primi 40 minuti. E al 50′ è un buco perfetto di Josh Adams che sorprende la difesa francese, palla a Tomos Williams che va a schiacciare e con i due punti extra gli ospiti si portano a -9. E due minuti dopo clamoroso errore di Huget che perde il controllo dell’ovale su un calcetto, si tuffa George North che ringrazia e schiaccia. Al 55′ ancora in meta il Galles, ma ancora una volta Barnes annulla per un’infrazione in attacco. Match riaperto in una manciata di minuti e ora è la Francia che sembra spersa per lo Stade de France, mentre il Galles ha ritrovato coraggio e voglia.

E al 63′ arriva il clamoroso sorpasso, con la punizione di Dan Biggar che porta il Galles avanti. Prova a reagire una Francia sotto shock, mentre gli ospiti sembrano un’altra squadra rispetto a un primo tempo veramente brutto. Al 70′, però, un fallo in mischia del Galles nei propri 22 metri regala a Lopez un facile piazzato per il controsorpasso e Francia che torna a +2. Ma subito dopo un passaggio folle dei Bleus in attacco viene facilmente intercettato da George North che poi ha un’autostrada libera e va a schiaccare senza problemi e Galles che torna avanti 24-19. Prova a reagire la Francia che sta vedendo il match sfilarle via dalle mani, mentre si entra negli ultimi minuti di gioco. Si arriva all’80’ con gli animi che si scaldano e Galles che conquista una punzione per allontanare il pericolo. Ultimo attacco per i Bleus, tempo ampiamente scaduto, ma nulla da fare.

FRANCIA – GALLES 19-24

Venerdì 1 febbraio, ore 21.00 – Stade de France, Parigi
Francia: 15 Maxime Medard, 14 Damian Penaud, 13 Wesley Fofana, 12 Romain Ntamack, 11 Yoann Huget, 10 Camille Lopez, 9 Morgan Parra, 8 Louis Picamoles, 7 Arthur Iturria, 6 Wenceslas Lauret, 5 Paul Willemse, 4 Sebastien Vahaamahina, 3 Uini Atonio, 2 Guilhem Guirado, 1 Jefferson Poirot
In panchina: 16 Julien Marchand, 17 Dany Priso, 18 Demba Bamba, 19 Felix Lambey, 20 Greg Alldritt, 21 Baptiste Serin, 22 Gael Fickou, 23 Geoffrey Doumayrou
Galles: 15 Liam Williams, 14 George North, 13 Jonathan Davies, 12 Hadleigh Parkes, 11 Josh Adams, 10 Gareth Anscombe, 9 Tomos Williams, 8 Ross Moriarty, 7 Justin Tipuric, 6 Josh Navidi, 5 Alun Wyn Jones, 4 Adam Beard, 3 Tomas Francis, 2 Ken Owens, 1 Rob Evans
In panchina: 16 Elliot Dee, 17 Wyn Jones, 18 Samson Lee, 19 Cory Hill, 20 Aaron Wainwright, 21 Gareth Davies, 22 Dan Biggar, 23 Owen Watkin
Arbitro: Wayne Barnes 
Marcatori: 6′ m. Picamoles, 23′ m. Huget, 34′ cp. Parra, 40′ dr. Parra, 50′ m. T.Williams tr. Anscombe, 52′ m. North tr. Anscombe, 62′ cp. Biggar, 71′ cp. Lopez, 73′ m. North tr. Biggar

Foto – Instagram/welshrugbyunion

Un commento su “6 Nazioni 2019: suicidio Francia, rimonta del Galles

  1. Mi è quasi dispiaciuto per come la Francia ha perso questa partita, un pareggio sarebbe stato il risultato più giusto.
    Anche se secondo me la Francia rimane la squadra che ieri era messa meglio in campo. Il Galles ha mostrato una solidità mentale granitica, dopo il primo errore ha annusato la paura dei francesi ed è stata cinica nel crederci fino in fondo.
    Molti vedono i demeriti francesi, ma io voglio soffermarmi sul sacrificio di molti giocatori del Galles, sia in difesa con Navidi ieri migliore in campo, che nella gestione delle mischie chiuse, dove con 50 kg in meno sono riusciti ad annichilire la mischia francese.
    Male la mediana del Galles, Williams discreto, Anscombe molto sotto la sufficienza. Forse la differenza tra le due squadre è stata proprio nel fatto che la Francia non è riuscita ad inserire un apertura che avrebbe provato a cambiare ritmo all’ incontro, a differenza di Davies e Biggar.
    Quanto ai singoli, ottimo Liam Williams, speriamo che non sia nulla di che l infortunio che lo ha costretto ad uscire. Ottimo North e Adams, mentre Davies e Parkes senza infamia e senza lode.
    Questa vittoria spero solo che aiuti il Galles a trovare maggior sicurezza nei propri mezzi, con un primo tempo come quello visto, contratto e e pie di errori, difficilmente un altra squadra permetterà una rimonta simile…

Rispondi