Italrugby: David Sisi, l’azzurro con tre nazionalità

L’esordiente azzurro ha i nonni paterni italiani, mentre papà Carlo è nato in Scozia e la mamma in Inghilterra.

Sabato a Edimburgo potrebbe indossare per la prima volta la maglia azzurra David Sisi, seconda linea delle Zebre. Un esordio molto particolare per il 25enne giocatore, la cui storia s’incrocia proprio con la Scozia, ma non solo.

Sul Sunday Times di domenica, infatti, è uscita un’intervista di Mark Palmer a Sisi, in cui il giocatore racconta la storia della sua famiglia. “Sono arrivati in Scozia come rifugiati durante i bombardamenti alleati della Seconda Guerra Mondiale – racconta Sisi parlando di nonno Piero e nonna Vincenza. Il papà di David, Carlo, è nato dunque in Scozia, dove ancora vivono i genitori, la nonna e diversi zii e cugini –. Con questa connessione con la Scozia e con mia mamma che è inglese, sono cresciuto guardando le partite di tutte e tre le nazioni, sperando che vincessero. Rappresentare l’Italia, dove ho tanti parenti, è qualcosa di cui sono molto fiero”.

Il papà di David Sisi è un militare e, infatti, il giocatore è nato in un ospedale militare britannico in Germania. Italia, Scozia, Inghilterra, dunque, Tre origini e tre potenziali nazioni da rappresentare. Fino al 2017, quando sceglie le Zebre. “Avevo offerte in Francia e nell’Emisfero sud, ma la famiglia è stata la più grande attrazione per me. Ho molti parenti vicino a Parma, da adolescente ogni vacanza la passavamo in Italia e c’era qualcosa di veramente attraente nell’essere in grado di unire quella parte di famiglia con quello che era il mio nuovo progetto rugbistico”.

Un commento su “Italrugby: David Sisi, l’azzurro con tre nazionalità

Rispondi