Challenge Cup: Treviso vince e ora aspetta

Si è conclusa a Grenoble la sfida che chiudeva la fase a gironi della coppa europea per i biancoverdi. Ecco come è andata.

Inizio del match di marca Grenoble, che spinge e prova a mettere subito in difficoltà Treviso. Col passare dei minuti la Benetton riesce a ridurre la pressione francese e a guadagnare territorio, anche se Baravalle ha problemi in touche. Al 7′, invece, rimessa buona, fallo di Grenoble e nuova touche sui 5 metri. E con la maul è proprio Baravalle a schiacciare e meta per Treviso. Insiste la Benetton, obbliga al tenuto i francesi e ritorna subito in attacco. Molto falloso Grenoble e al 12′ Allan può tornare sulla piazzola per il +10 biancoverde. Al 14′ non rotola via Zanni e i padroni di casa possono andare anch’essi per i pali, ma Glenat sbaglia malamente. Al 19′ attacca Grenoble, ma un passaggio è telefonato e viene intercettato da Ratuva Tavuyara che può involarsi e seconda meta per i biancoverdi che volano a +17.

Malissimo al piede l’apertura francese Glenat, che oltre al piazzato sbaglia un paio di calci di punizione e una rimessa in gioco che non fa dieci metri e Treviso può riprendere subito il possesso. Sbaglia tanto Grenoble, commette tanti falli e ancora una chance per Allan e compagni con una touche nei 22 francesi. Maul, Duvenage allarga, spinge Ruzza, Duvenage trova Morisi che allarga con forza dove c’è Monty Ioane e terza meta della Benetton al 25′. Alla mezz’ora chance per Grenoble in attacco con una touche nei 22, maul, fallo di Steyn, nuova maul e poi è Etienne Dussartre a schiacciare in meta. E al 35′ è ancora Ratuva a creare il break, poi Zanni, Duvenage e meta, ma l’arbitro annulla per un avanti precedente e Treviso che non realizza già la meta del bonus. Al 39′ grande confusione, con anche l’arbitro che non sembra capirci molto e Treviso si salva in qualche modo nella propria area di meta con Allan che calcia via l’ovale. A tempo scaduto, quando Grenoble è in attacco, Duvenage intercetta, contropiede, fallo dei francesi, ancora un attacco con Hayward, fallo e Allan va per i pali per il 27-7 con cui si chiude il primo tempo, con una Benetton che domina, segna tre mete e potrebbe già chiudere il discorso bonus, ma un paio di imprecisioni evitano la quarta meta.

A inizio ripresa ancora una chance per Treviso, ma ancora una volta un avanti impedisce ai biancoverdi di andare in meta. Al 46′ l’arbitro non vede che Dupont ha schiaccato la linea dei 22 e dà una touche a metà campo a Treviso, che però la perde. Insistono i biancoverdi, anche se da Agen arrivano brutte notizie, con gli Harlequins che vincono con bonus e si dovrà attendere domani per le qualificazioni ai playoff. Al 54′ arriva il bonus anche per la Benetton, con una lunga azione che si conclude con Negri che sfonda e schiaccia.

Ora Treviso ha alzato il piede dall’acceleratore e Grenoble torna in attacco. Al 61′ avanti dei biancoverdi e per l’arbitro Ridley – che ha lasciato molti dubbi sino a ora in campo – è volontario e giallo per Zanon. Match che ora ha poco da dire con Treviso sicura dei 5 punti e che dovrà attendere le partite di Sale e – soprattutto – Connacht per sapere se la sua Challenge finisce qui o se conquisterà uno storico accesso ai playoff. Ma prima della fine va nuovamente in meta Ratuva, con la sua seconda meta personale e quinta dei biancoverdi su ottimo spunto di Hayward. Finisce 39-7 e ora si attendono le notizie di domani.

GRENOBLE – BENETTON TREVISO 7-39

Venerdì 18 gennaio, ore 19.45 – Stade des Alpes, Grenoble
Grenoble: 15 Bastien Guillemin, 14 Lucas Dupont, 13 Pablo Uberti, 12 Etienne Dussartre, 11 Teiva Jacquelain, 10 Corentin Glenat, 9 Lilian Saseras, 8 Clement Ancely, 7 Steeve Blanc-Mappaz, 6 Antonin Berruyer, 5 Hans Nkinsi, 4 François Uys, 3 Ali Oz, 2 Mike Tadjer, 1 Mihai Lazar
In panchina: 16 Alexandre Savonnet, 17 JC Janse van Rensburg, 18 Davit Kubriashvili, 19 Mickael Capelli, 20 Thibaut Martel, 21 Theo Nanette, 22 Junior Rasolea, 23 Gervais Cordin
Benetton: 15 Jayden Hayward, 14 Iliesa Ratuva Tavuyara, 13 Marco Zanon, 12 Luca Morisi, 11 Monty Ioane, 10 Tommaso Allan, 9 Dewaldt Duvenage, 8 Toa Halafihi, 7 Braam Steyn, 6 Sebastian Negri, 5 Federico Ruzza, 4 Alessandro Zanni, 3 Simone Ferrari, 2 Tomas Baravalle, 1 Nicola Quaglio
In panchina: 16 Hame Faiva, 17 Alberto de Marchi, 18 Tiziano Pasquali, 19 Marco Fuser, 20 Marco Lazzaroni, 21 Edoardo Gori, 22 Ian McKinley, 23 Tommaso Iannone
Arbitro: Christophe Ridley 
Marcatori: 8′ m. Baravalle tr. Allan, 13′ cp. Allan, 19′ m. Ratuva tr. Allan, 25′ m. Ioane tr. Allan, 32′ m. Dussartre tr. Glenat, 40′ cp. Allan, 54′ m. Negri tr. Allan, 72′ m. Ratuva
Cartellini gialli: 61′ Zanon

Un commento su “Challenge Cup: Treviso vince e ora aspetta

  1. Comunque vada, la Benetton sta dimostrando partita dopo partita, di essere una ottima squadra. Sono tanti i punti di forza di questa franchigia e questa serie di vittorie conseguite ultimamente stanno dimostrando una notevole crescita e soprattutto una consapevolezza da parte dei giocatori di essere forti!

Rispondi