6 Nazioni 2019: Galles, 39 nomi per il torneo

Warren Gatland ha annunciato i convocati per il raduno in vista del Torneo che inizierà il prossimo 1 febbraio.

Alun Wyn Jones guiderà il Galles in battaglia nel Guinness Sei Nazioni del 2019, dopo che Warren Gatland ha annunciato la sua squadra di 39 uomini per il prossimo campionato. Il Galles, che è arrivato secondo nel Torneo dell’anno scorso con tre vittorie su cinque, è reduce da una serie autunnale perfetta, senza precedenti, durante la quale ha battuto Scozia, Australia, Tonga e Sud Africa a Cardiff. E continuità è la parola chiave in vista del Guinness Sei Nazioni di Gatland – con l’allenatore che lascerà il suo ruolo dopo la Coppa del mondo di rugby alla fine di quest’anno.

Gli stessi dieci uomini in prima linea che hanno partecipato ai test match d’autunno sono stati selezionati ancora una volta, con la coppia degli Scarlets Rob Evans e Wyn Jones, insieme a Nicky Smith, scelti come piloni sinistri. Elliot Dee, Ryan Elias e Ken Owens sono i tallonatori della squadra, mentre Leon Brown, Tomas Francis, Samson Lee e Dillon Lewis offrono le opzioni a destra.

Il capitano Jones, che ha accumulato 120 presenze in Galles e 48 presenze in campionato fino a oggi, è affiancato da Jake Ball, Adam Beard, Seb Davies e Cory Hill in seconda linea. Ross Moriarty, Aaron Wainwright e Justin Tipuric – che sono stati tutti presenti per il Galles in autunno – sono di nuovo chiamati. Josh Navidi torna dall’infortunio per essere incluso nella squadra al fianco del versatile Josh Turnbull e Thomas Young.

Il Galles ha selezionato gli stessi tre di mischia che hanno caratterizzato lo scorso novembre, cioè Gareth Davies, Aled Davies e Tomos Williams. Gareth Anscombe, Dan Biggar, Rhys Patchell e Jarrod Evans, che ha fatto il suo debutto internazionale nel 2018, sono stati chiamati come aperture.

Jonathan Davies, Hadleigh Parkes, Owen Watkin e Scott Williams sono i quattro centri convocati. Josh Adams, Hallam Amos, Steffan Evans, Leigh Halfpenny, Jonah Holmes, George North e Liam Williams forniscono le opzioni nel triangolo allargato del Galles.

“Siamo incredibilmente entusiasti di entrare nel Guinness Sei Nazioni del 2019 e non vediamo l’ora di iniziare il torneo a Parigi contro la Francia”, ha dichiarato l’allenatore del Galles Warren Gatland. “Abbiamo una squadra di giocatori davvero esperti, che hanno partecipato a diverse campagne insieme e riteniamo di essere messi bene in questo anno importantissimo. Abbiamo qualche infortunio e per questo abbiamo selezionato una squadra più numerosa. Inizialmente abbiamo selezionato 40 giocatori, ma lunedì è stato ridotto a 39 con l’infortunio di Taulupe. Il Sei Nazioni è un momento importante dell’anno per i tifosi, i giocatori e gli allenatori e non vediamo l’ora di incontrarci e prepararci per il Campionato di quest’anno”.

GALLES – convocati

AVANTI: Rob Evans (Scarlets), Wyn Jones (Scarlets), Nicky Smith (Ospreys), Elliot Dee (Dragons), Ryan Elias (Scarlets), Ken Owens (Scarlets), Leon Brown (Dragons), Tomas Francis (Exeter Chiefs), Samson Lee (Scarlets), Dillon Lewis (Cardiff Blues), Jake Ball (Scarlets), Adam Beard (Ospreys), Seb Davies (Cardiff Blues), Cory Hill (Dragons), Alun Wyn Jones (Ospreys), Ross Moriarty (Dragons), Josh Navidi (Cardiff Blues), Justin Tipuric (Ospreys) Josh Turnbull (Cardiff Blues), Aaron Wainwright (Dragons), Thomas Young (Wasps)

TREQUARTI: Aled Davies (Ospreys), Gareth Davies (Scarlets), Tomos Williams (Cardiff Blues), Gareth Anscombe (Cardiff Blues), Dan Biggar (Northampton), Jarrod Evans (Cardiff Blues), Rhys Patchell (Scarlets), Jonathan Davies (Scarlets), Hadleigh Parkes (Scarlets), Owen Watkin (Ospreys), Scott Williams (Ospreys), Josh Adams (Worcester), Hallam Amos (Dragons), Steffan Evans (Scarlets), Leigh Halfpenny (Scarlets), Jonah Holmes (Leicester), George North (Ospreys), Liam Williams (Saracens)

Foto – Instagram/welshrugbyunion

Rispondi