Inghilterra: a Leicester vale la legge di Murphy

Arrivato come sostituto temporaneo di Matt O’Connor è stato confermato a head coach nonostante i risultati negativi.

Otto sconfitte consecutive valgono una conferma? Così sembra, o almeno succede a Leicester. Dove i Tigers hanno annunciato la nomina di Geordan Murphy come head coach dopo che l’ex nazionale irlandese era stato nominato ad interim dopo l’esonero di Matt O’Connor a settembre.

I Leicester Tigers sono “al loro livello più basso” nella storia, come ha ammesso proprio Geordan Murphy nei giorni scorsi. Otto sconfitte consecutive, tra Premiership e Champions Cup, che valgono l’ottavo posto in campionato – con sole tre vittorie – e il terzo posto nella pool 4 in Europa – ormai fuori dai giochi per i playoff. Ma, nonostante ciò, il club ha confermato la fiducia nel tecnico nominandolo head coach fino a fine stagione.

Geordan Edward Andrew Murphy è nato a Dublino il  19 aprile 1978 ed è un ex rugbista e attualmente allenatore irlandese, dal 1997 al 2013 ala-estremo del Leicester, con cui ha vinto 8 titoli di Premiership e 2 di Heineken Cup. Murphy vanta anche 72 presenze con l’Irlanda (e 98 punti) e due con i British and Irish Lions. 

Foto – Instagram/leicestertigers

This poll is no longer accepting votes

Vota il Buttiga Player of the Year 2019
7727 votes
VotaRisultati

Rispondi