All Blacks: Steve Hansen annuncia l’addio

Il ct neozelandese ha confermato che lascerà la panchina dei tuttineri dopo la Rugby World Cup 2019.

Era l’annuncio aspettato e non ci sono state sorprese. Steve Hansen lascerà gli All Blacks dopo 15 anni alla fine dei Mondiali di Giappone 2019. Il 59enne tecnico di Dunedin lo ha confermato nella notte italiana, dichiarando che lascerà il ruolo di head coach a novembre dell’anno prossimo.

Ex centro, Steve Hansen inizia la carriera d’allenatore nel 1996 con Canterbury, prima di passare al ruolo di assistant coach dei Crusaders nel 1999. La sua prima avventura internazionale è datata 2002, quando diventa allenatore del Galles. Resta sulla panchina britannica fino al 2004, quando Graham Henry lo vuole come assistente agli All Blacks. Da allora Hansen non lascia mai i tuttineri. Fino al 2011 come assistente, dal 2012 come head coach. Alla guida della Nuova Zelanda ha conquistato i Mondiali del 2015.

“Dopo essere stato coinvolto con gli All Blacks per 16 anni, ritengo che sia giusto per la squadra che io lasci il mio posto. Penso che il cambiamento dopo la Coppa del mondo porterà una nuova prospettiva per la squadra ed è arrivato il momento per qualcun altro per prendere l’eredità degli All Blacks” ha dichiarato Hansen.

Foto – Instagram/allblacks

This poll is no longer accepting votes

Vota il Buttiga Player of the Year 2019
7727 votes
VotaRisultati

Un commento su “All Blacks: Steve Hansen annuncia l’addio

  1. Non è che è passato anche lui dall’Italia per due chiacchiere?
    Questo si che sarebbe uno scontro filosofico…partire dalla base e lavorare in funzione della nazionale per vincere, mai sentito… 🙂

Rispondi