Nations League: arriva il no delle Home Nations

World Rugby vorrebbe creare un nuovo torneo tra le migliori nazionali, ma il progetto è stato bloccato.

Uno stop, forse definitivo, per la lega mondiale di rugby, un campionato annuale che coinvolgerebbe le 12 migliori nazioni al mondo. Un torneo che, secondo World Rugby, si giocherebbe durante tutto l’anno, con i match del 6 Nazioni e della Rugby Championship che ne farebbero parte, più i test di giugno, che rienterebbero in questo torneo diviso in tre gruppi da 4 squadre.

Un torneo, però, che non piace all’Europa. O, meglio, non piace alle Home Unions, cioè Inghilterra, Irlanda, Galles e Scozia, che in una riunione a Dublino avrebbero detto di no. I dubbi riguarderebbero da un lato la salute dei giocatori, che verrebbero stressati troppo, dall’altra dal rischio che un simile torneo toglierebbe interesse ai Mondiali.

Foto – Instagram/worldrugby

[yop_poll id=1]

2 commenti su “Nations League: arriva il no delle Home Nations

Rispondi