All Blacks: Scott Robertson in pole per la panchina?

Dopo il “rifiuto” di Joe Schmidt potrebbe essere il tecnico dei Crusaders il prossimo ct della Nuova Zelanda.

Joe Schmidt si è tolto dalla competizione, dicendo che vuole pensare alla famiglia. Warren Gatland lo aveva fatto capire già da tempo che anche lui vuole dare più spazio alla vita privata dopo la Rugby World Cup 2019. E a breve Steve Hansen deciderà cosa fare, ma difficilmente resterà ancora sulla panchina degli All Blacks alla fine dei Mondiali in Giappone. Chi resta, dunque?

Chi la sua candidatura l’ha messa in campo e, risultati alla mano, ha grandi chanche è Scott Robertson, attuale tecnico dei Crusaders. Scott Maurice Robertson, nato a Tauranga il 21 agosto 1974, cresciuto nella provincia di Bay of Plenty ha giocato sia per il club provinciale sia per Canterbury, vestendo la maglia dei Crusaders nel Super Rugby come giocatore. All’attivo ha anche 23 caps con gli All Blacks. Da allenatore ha vinto i Mondiali Under 20 con i Baby Blacks nel 2015 in Italia, mentre con i Crusaders ha conquistato il Super Rugby nel 2017 e 2018.

Foto – Instagram/crusadersrugbyteam

This poll is no longer accepting votes

Vota il Buttiga Player of the Year 2019
7727 votes
VotaRisultati

Un commento su “All Blacks: Scott Robertson in pole per la panchina?

  1. Un che può considerarsi un innovatore nel ruolo di coach.
    Vediamo se anche il suo collega O Gara arriverà nella panchina dell’ Irlanda.

Rispondi