Rugby femminile: i Mondiali 2021 si giocheranno in Nuova Zelanda

World Rugby ha annunciato la sede della prossima Coppa del Mondo femminile di rugby.

Saranno i primi Mondiali in rosa che si disputeranno nell’Emisfero Sud e si giocheranno in casa di quelle Black Ferns che hanno vinto cinque delle ultime sei manifestazioni iridate. Ad annunciarlo, oggi, è stato World Rugby che ha anche annunciato le sedi delle partite, che saranno il Waitakere Stadium di Auckland, il Northland Events Centre di Whangarei, così come l’Albany Stadium e l’Eden Park, già sede della finale dei Mondiali maschili del 2011.

“Congratulazioni alla Nuova Zelanda per essere stata scelta come nazione ospitante della Coppa del Mondo femminile di rugby 2021. Hanno presentato una proposta molto forte e avvincente e non vediamo l’ora di lavorare con il New Zealand Rugby per ospitare un torneo di successo e stimolante – ha dichiarato il presidente di WR Bill Beaumont –. Il rugby femminile continua a crescere con oltre 2,4 milioni di donne e ragazze che giocano a rugby a tutti i livelli, rappresentando più di un quarto dei giocatori a livello mondiale, con la Coppa del Mondo femminile di rugby che ha attirato folle da record e pubblico in tutti gli ultimi tre tornei – Irlanda 2017, Francia 2014 e Inghilterra 2010 -. Non dubito che il torneo del 2021, il primo che si terrà nell’emisfero australe, continuerà questa tendenza da record”.

Foto – Instagram/worldrugby

Rispondi