Pro 14: Treviso butta via tutto, Ulster ringrazia

Un primo tempo dominato, ma non concretizzato, poi nella ripresa salgono i nordirlandesi.

Parte subito fortissimo la Benetton Treviso che trova subito due falli dell’Ulster, conquista una touche sui 5 metri e con la maul avanza, poi Faiva si stacca e va a schiacciare di prepotenza per il 7-0. Insiste Treviso, con bei gesti tecnici di Brex e Barbini, ma non riescono i padroni di casa a concretizzare il tanto possesso. Ancora molti falli dei nordirlandesi e attorno al quarto d’ora ancora una touche sui 5 metri per i biancoverdi, ma questa volta si salva l’Ulster con Treviso che sbaglia banalmente con Budd. Al 18’ va oltre Ratuva, ma viene tenuto alto.

E’ un monologo quello della Benetton Treviso, che però non riesce a mettere punti in cascina pur giocando molto bene. Troppi, però, gli errori di handling nei momento clou e, così, passano i minuti e non cambia il punteggio nonostante sia solo Treviso ad attaccare. Così, dopo mezz’ora di dominio biancoverde è Billy Burns a poter cercare i punti dalla piazzola dalla distanza e, così, ecco che l’Ulster accorcia le distanze. Al 33’ infortunio per Jayden Hayward, che così rischia di non esserci nei prossimi match degli azzurri, e spazio per Antonio Rizzi, mentre Ratuva commette troppi errori e rovina l’attacco dei padroni di casa. E’ in giornata di grazia Barbini, che inventa e placca, ma quasi allo scadere Benvenuti manca la meta per un niente. Si va così al riposo con un 7-3 che sta troppo stretto a un Treviso che spreca troppo.

E dopo un tempo d’assenza a inizio ripresa parte fortissimo l’Ulster e a differenza di Treviso al primo attacco arriva subito la meta del sorpasso con Sean Reidy dopo tre minuti di gioco. Soffrono i padroni di casa, Ferrari commette fallo in mischia, poi è Budd a fare infrazione, con i nordirlandesi che trovano fiducia, mentre la Benetton conferma di aver sprecato troppo nei primi 40 minuti. Al 50’ errore di Ratuva, malissimo oggi, in difesa ed è McCloskey a schiacciare in meta, ma il TMO annulla per perdita del controllo. Al 53’ a peggiorare le cose il giallo a Lamaro per fallo in maul, con Ulster che attacca sui 5 metri. E arriva, così, questa volta la meta valida con Herring e Ulster che scappa e va oltre break.

Prova a reagire la Benetton, ruba una touche in attacco, conquista una punizione a Allan dà tre punti ai padroni di casa al 64’. Ci prova Treviso a raddrizzare un match buttato via fino ad adesso, con la Benetton che spinge e Ulster che difende. Ma sbaglia troppo Treviso e quando all’80’ Rizzi prende un pallone al volo e lo porta fuori finisce la partita e l’Ulster scappa via in classifica. Treviso butta via un match e, forse, una stagione.

BENETTON TREVISO – ULSTER 10-15

Sabato 3 novembre, ore 16.00 – Stadio Monigo, Treviso
Benetton: 15 Jayden Hayward, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Ignacio Brex, 12 Alberto Sgarbi, 11 Tommaso Benvenuti, 10 Tommaso Allan, 9 Dewaldt Duvenage, 8 Marco Barbini, 7 Michele Lamaro, 6 Dean Budd, 5 Alessandro Zanni, 4 Irné Herbst, 3 Simone Ferrari, 2 Hame Faiva, 1 Derrick Appiah
In panchina:16 Tomas Baravalle, 17 Alberto De Marchi, 18 Marco Riccioni, 19 Niccolò Cannone, 20 Giovanni Pettinelli, 21 Edoardo Gori, 22 Antonio Rizzi, 23 Angelo Esposito
Ulster: 15 Peter Nelson, 14 Robert Baloucoune, 13 James Hume, 12 Stuart McCloskey, 11 Henry Speight, 10 Billy Burns, 9 Dave Shanahan, 8 Nick Timoney, 7 Sean Reidy, 6 Marcell Coetzee, 5 Kieran Treadwell, 4 Alan O’Connor, 3 Marty Moore, 2 Rob Herring, 1 Eric O’Sullivan
In panchina:16 John Andrew, 17 Andy Warwick, 18 Tom O’Toole, 19 Clive Ross, 20 Greg Jones, 21 Johnny Stewart, 22 Johnny McPhillips, 23 Angus Kernohan
Arbitro: Mike Adamson
Marcatori: 4’ m. Faiva tr. Allan, 30’ cp. Burns, 44’ m. Reidy, 55’ m. Herring tr. Burns, 64’ cp. Allan
Cartellini gialli: 53’ Lamaro

Foto – Benetton Treviso

7 commenti su “Pro 14: Treviso butta via tutto, Ulster ringrazia

Rispondi