Pro 14: Treviso, ecco le scelte per sfidare l’Ulster

Kieran Crowley ha annunciato la formazione che scenderà in campo domani a Monigo.

Dopo la sconfitta casalinga subita lo scorso sabato contro i campioni in carica del Leinster, domani pomeriggio ancora allo Stadio Monigo, la Benetton Treviso ospiterà i nordirlandesi dell’Ulster. Sarà il fischietto scozzese Mike Adamson a dirigere l’ottavo round di Guinness PRO14 in programma alle ore 16:00. Coach Crowley, alle prese con l’assenza di ben 12 nazionali azzurri che domani saranno impegnati nella gara contro l’Irlanda a Chicago, cambia 5 pedine nel XV di partenza per cercare di trovare il successo contro un avversario distante solo cinque lunghezze in classifica.

La formazione scelta vedrà a estremo Jayden Hayward, coadiuvato dalle ali Ratuva Tavuyara e Tommaso Benvenuti. La coppia dei centri sarà composta da Ignacio Brex ed Alberto Sgarbi. Mediana occupata da Tommaso Allan e Dewaldt Duvenage. Il pacchetto di mischia vedrà una prima linea composta dai piloni Derrick Appiah e Simone Ferrari con Hame Faiva a tallonare. Seconda linea fisica con Irné Herbst ed Alessandro Zanni. In terza infine ci saranno capitan Dean Budd, Michele Lamaro con Marco Barbini a chiudere il pack.
Segui live e in esclusiva Benetton Treviso – Ulster sabato alle 16.00 su DAZN.

BENETTON TREVISO

15 Jayden Hayward, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Ignacio Brex, 12 Alberto Sgarbi, 11 Tommaso Benvenuti, 10 Tommaso Allan, 9 Dewaldt Duvenage, 8 Marco Barbini, 7 Michele Lamaro, 6 Dean Budd, 5 Alessandro Zanni, 4 Irné Herbst, 3 Simone Ferrari, 2 Hame Faiva, 1 Derrick Appiah
In panchina: 16 Tomas Baravalle, 17 Alberto De Marchi, 18 Marco Riccioni, 19 Niccolò Cannone, 20 Giovanni Pettinelli, 21 Edoardo Gori, 22 Antonio Rizzi, 23 Angelo Esposito

Foto – Benetton Treviso

2 commenti su “Pro 14: Treviso, ecco le scelte per sfidare l’Ulster

  1. Questa è la migliore o la meno peggio con i rimasti,visto che Barbieri lo davano acciaccato e Negri in settimana si allenava a parte e Joane sembra, ripeto sembra un po’ sotto tono.
    Resta da capire se facciamo ancora in tempo a impedire ad Ulster di scappare e quindi che si chiudano al 3 novembre tutti i giochi per TV e quindi concentrarsi sulla nazionale faccenda contenti tutti fuorché i trevigiani.

Rispondi