Rugby Championship: toh che sorpresa, gli All Blacks sono campioni

La Nuova Zelanda ha battuto in nottata nettamente l’Argentina e ha conquistato il titolo.

Vincono gli All Blacks, non concedono un finale thriller all’ultimo turno e si laureano campioni. Contro l’Argentina è tutto facile per la Nuova Zelanda che, dopo la vittoria degli Springboks nel pomeriggio contro l’Australia, era chiamata al successo per non dover rinviare all’ultimo turno, proprio contro il Sud Africa, l’assegnazione del titolo.

E, così, dopo un piazzato di Nicholas Sanchez al 6′ inizia lo show tuttonera. Il via lo dà Rieko Ioane all’8′. mentre al 17′ è Waisake Naholo a segnare. Alla mezz’ora è nuovamente Ioane a sfondare e primo tempo che si chiude sul 21-3 per gli All Blacks. La ripresa inizia senza grosse novità e, così, al 55′ arriva la quarta meta degli ospiti con Patrick Tuipulotu. E l’Argentina? A questo punto dà segni di vita e va due volte in meta con Tomas Cubelli (58′) ed Emiliano Boffelli (68′). Al 73′ è Anton Lienert-Brown a chiudere i conti e gli All Blacks vincono per 35-17.

Quello di quest’anno è il terzo titolo consecutivo per i tuttineri, mentre è il sesto in sette edizioni della Rugby Championship dall’ingresso dell’Argentina. Allargando lo sguardo al Tri Nations, dal 1996 a oggi gli All Blacks hanno conquistato 16 titoli in 23 edizioni. C’è altro da aggiungere?

Rispondi