Pro 14: l’ira Benetton contro l’arbitro di Llanelli

La società di Treviso ha inviato una lettera di fuoco al Board della Guinness Pro 14.

Un cartellino rosso al limite, un giallo esagerato, ma soprattutto due pesi e due misure. A Llanelli, contro gli Scarlets, i biancoverdi di Treviso hanno dovuto giocare non solo contro la forte squadra gallese, ma anche contro un arbitraggio al limite dello scandaloso. Fuorigioco costanti da parte degli Scarlets, interventi al limite che in casa Benetton sono stati puniti con un rosso e un giallo, mentre per i padroni di casa sono passati senza problemi. Due mete con dei passaggi molto dubbi e, in generale, un arbitraggio che è apparso a senso unico.

In 14 contro 15 per quasi un’ora, la Benetton ha rischiato lo stesso di fare il colpaccio a Llanelli e quei punti lasciati per strada in Galles fanno male. Così la società biancoverde ha deciso di non lasciar perdere e ha scritto una lettera ufficiale al Board della Guinness Pro 14. Una lettera di fuoco in cui si è messo nero su bianco il pessimo arbitraggio dello scozzese Lloyd Linton, non nuovo a finire nel mirino per delle scelte assurde. Ovvio, non cambierà nulla, a Llanelli la Benetton ha perso, ma si spera che la lettera serva a evitare altre situazioni imbarazzanti e spiacevoli come quello dello scorso weekend.

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

Ti potrebbe anche interessare

13 commenti su “Pro 14: l’ira Benetton contro l’arbitro di Llanelli

  1. molto molto bene! In campo i ragazzi hanno rispettato le scelte dell’arbitro, ora è giusto muoversi per far rispettare quello che loro hanno fatto vedere di saper fare con sudore e sangue!

  2. corretto che si facciano sentire…
    arbitro che aveva già rovinato la partita casalinga dello scorso anno contro Connacht…
    Visto che il board ha comunque fiducia in lui speriamo lo mandino più spesso ad arbitrare i derby irlandesi e gallesi…

  3. Come già scrissi, quando ci sono molti interessi legati all’accesso ai PO ( premi e partecipazione a champion) le federazioni più influenti si fanno sentire, e inviano arbitri influenzabili, è sempre stato così …….. però non dobbiamo arrenderci , Io personalmente sto tenendo una classifica dettata dal campo e non dagli arbitri per le italiane , vedremo alla fine come sarà.

  4. Ma non è che è di prassi scrivere queste lettere?
    Voglio dire che recriminazioni nei confronti di un arbitro in una partita è normale ed umano che ci siano.
    Un arbitraggio esente da errori sarebbe come chiedere che un giocatore non commettesse nemmeno una sbavatura durante una partita.
    Cosa diversa se queste lettere vengono fatte quando è evidente che l’arbitro ha fatto diversi errori, come può essere stato nella partita di sabato.

  5. Nota di merito x Fumero: giusta l’impronta non del tutto “politicamente corretra” data all’articolo. Se un arbitraggio è stato al limitecdello scandaloso bisogna avere la correttezza di scriverlo.
    Bravo.

  6. Si, sembra che sia un “feedback” abituale di tutte le squadre dopo ogni partita …ma la differenza rispetto la routine che Tv, abbia evidenziato , senza contestare i cartellini , la diversità di giudizio per situazioni analoghe e il ” pregiudizio” di non ricorrere al TMO, quando poteva , in via ipotetica essere a beneficio di Tv.
    Situazione analoga a quanto comunque già avvenuto l’ anno scorso.
    Questo almeno ho capito su altro sito che citava il corriere del veneto…

  7. Dato che si può scommettere sulle partite , e tale cosa è regolata da leggi ,l’arbitro Lloyd Linton ha violato qualche leggina come minimo , se il benetton non va avanti per vie legali , è inutile scrivere al Board della Guinness Pro 14 ,
    ce l’hanno messo loro ad arbitrare il benetton , proprio per fare ciò che ha fatto .

  8. Subito dopo la partita ero incavolato nero e nei commenti ho superato il limite.. Ora più tranquillo dico, è un essere umano che si è trovato ad arbitrare una squadra dove l’ultima volta ha fatto una pessima figura beccando indirettamente le critiche del Board. Per il lavoro che fa doveva comunque scendere in campo con la mente libera, non ce l ha fatta. Peggiore in campo, furbi gli scarlets ad approfittarne ( e furbo non sempre è un aggettivo positivo). 😉

    1. … furbi loro ?
      Non li trovo ” colpevoli ” erano là e hanno fatto il loro ….posso solo immaginare che nell’ intimo non ne siano tanto fieri , ma questa è una cosa diversa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *