Pro 14: Zebre, una rimonta da urlo

I bianconeri battono Cardiff nel finale dopo lo 0-21 subito in soli 10 minuti.

Parte subito in salita la serata per le Zebre a Parma. Una ricezione sbagliata di Giammarioli e dalla seguente mischia i Cardiff Blues trovano subito il buco vincente e dopo circa 90 secondi di gioco arriva la meta di Olly Robinson. E le cose peggiorano subito dopo, quando un pallone perso da Ceciliani ridà palla ai Blues e nel prosieguo dell’azione è Kristian Dacey a schiaccare e gallesi già in fuga dopo 5 minuti. Insiste Cardiff, le Zebre faticano a trovare l’ovale e ancora una volta sono gli ospiti a trovare una touche sui 5 metri d’attacco. E da lì è Anscombe a prendere l’ovale, Tommaso Boni resta fermo e il gallesi si infila e terza meta, questa volta tra i pali, e Cardiff che vola già sul 21-0 dopo 10 minuti di gioco. Al quarto d’ora, finalmente, segnale delle Zebre che costruiscono una bella azione con diversi offload e alla fine è Canna a schiacciare al largo. Perdono troppi ovali, però, i padroni di casa e i gallesi sono sempre pronti ad approfittarne. Al 20’ ottimo buco trovato da Bisegni, ma l’offload di Violi a Biagi non si chiude e nulla di fatto. I secondi 20 minuti vedono le due squadre confrontarsi a viso aperto, ma né le Zebre né i Cardiff Blues trovano gli spunti vincenti e, così, ecco che si va al riposo sul 21-7 per i gallesi.

Provano a rientrare in partita le Zebre, ma qualche errore di troppo impedisce ai padroni di casa di accorciare il distacco nei primi minuti del match. Si arriva al 50’ e i Blues trovano una punizione e Gareth Anscombe può andare sulla piazzola, ma manca i pali con il pallone che esce alla destra. Ancora una palla persa dai bianconeri, ancora un fallo e questa volta Anscombe non sbaglia. Non convince Tuivaiti, troppi i suoi errori sia palla in mano sia in sostegno, e Zebre che non sono mai pericolose. Alzano il ritmo i Blues alla ricerca della meta del bonus. E, invece, è Johan Meyer a sfondare al 64’, quando Canna viene fermato con un placcaggio alto e Zebre che si riportano a -10. Si entra così negli ultimi dieci minuti con le due squadre entrambe alla caccia del punto di bonus, con Cardiff che vuole scappare via e le Zebre che vogliono riaprire i giochi. E al 72’ è Francois Brummer a indicare la strada ed è quella delle Zebre che segnano una bella meta al largo, grazie anche allo sfondamento di Apisai Tauyavuca e bianconeri che si portano a -3. Ora sono le Zebre a credere alla rimonta e a mettere in difficoltà dei Cardiff Blues che rivedono i fantasmi di Treviso. E i fantasmi diventano realtà al 79’ quando la mischia delle Zebre sfonda e i Blues non possono fare nulla se non vedersi superati da Fabiani.

ZEBRE – CARDIFF BLUES 26-24

Sabato 15 settembre, ore 20.35 – Stadio Lanfranchi, Parma
Zebre: 15 Edoardo Padovani, 14 Mattia Bellini, 13 Giulio Bisegni, 12 Tommaso Boni, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Carlo Canna, 9 Marcello Violi, 8 Renato Giammarioli, 7 Johan Meyer, 6 Jimmy Tuivaiti, 5 George Biagi, 4 David Sisi, 3 Dario Chistolini, 2 Massimo Ceciliani, 1 Andrea Lovotti,
In panchina: 16 Oliviero Fabiani, 17 Daniele Rimpelli, 18 Giosué Zilocchi, 19 Apisai Tauyavuca, 20 Giovanni Licata, 21 Guglielmo Palazzani, 22 Francois Brummer, 23 Tommaso Castello
Cardiff: 15 Matthew Morgan, 14 Jason Harries, 13 Garyn Smith, 12 Rey Lee-Lo, 11 Owen Lane, 10 Gareth Anscombe, 9 Tomos Williams, 8 Josh Navidi, 7 Olly Robinson, 6 Josh Turnbull, 5 Rory Thornton, 4 George Earle, 3 Dillon Lewis, 2 Kristian Dacey, 1 Brad Thyer
In panchina: 16 Kirby Myhill, 17 Rhys Carre, 18 Dmitri Arhip, 19 Macauley Cook, 20 Nick Williams, 21 Lloyd Williams, 22 Jarrod Evans, 23 Harri Millard
Arbitro: George Clancy
Marcatori: 2’ m. Robinson tr. Ancombe, 5’ m. Dacey tr. Anscombe, 11’ m. Anscombe tr. Anscombe, 15’ m. Canna tr. Canna, 53’ cp. Anscombe, 64’ m. Meyer tr. Canna, 72’ m. Brummer tr. Canna, 79’ m. Fabiani

Duccio Fumero

Giornalista professionista tuttofare. Il suo amore per il rugby nasce dal mix, pericoloso, di tre passioni: la bellezza del gioco, l’Irlanda e la birra. Per dieci anni ha curato il blog Rugby 1823 all'interno della piattaforma editoriale Blogo.

5 commenti su “Pro 14: Zebre, una rimonta da urlo

Rispondi