Australia: Cheika ‘confermato’ fino ai Mondiali

La Federazione dà il suo supporto al ct dei Wallabies nonostante le brutte sconfitte con gli All Blacks.

Due pesanti ko, due sconfitte senza storia, la netta superiorità della Nuova Zelanda evidente nei 160 minuti della doppia sfida. E su Michael Cheika sono tornate le nuvole, con molti in Australia che si chiedono quanto resisterà il tecnico sulla panchina dei Wallabies. Polemiche e dubbi che cerca di spazzare via il Ceo di Rugby Australia Raelene Castle, che dichiara la propria fiducia nel lavoro dell’allenatore.

“(Ci sono state) performance deludenti, senza dubbio. E tutti lo riconoscono – non è così che vogliamo che la maglia Wallaby sia percepita. (Cheika) è sotto contratto fino alla Coppa del Mondo e ha un piano: noi appoggiamo questo piano e ci sentiamo a nostro agio – ha detto Castle sul sito ufficiale -. Ma chiaramente non puoi semplicemente ignorare le prestazioni – non sono accettabili. Quindi si tratta di cosa possiamo fare per supportarlo come organizzazione per assicurarci che abbia ciò di cui ha bisogno per assicurarsi che i Wallabies abbiano successo mentre ci avviciniamo alla Coppa del Mondo”.

3 commenti su “Australia: Cheika ‘confermato’ fino ai Mondiali

  1. Speriamo che recuperando gli assenti qualcosa mihliori.
    Possono ancora arrivare secondi sia in championship sia ai mondiali jap.
    ABs sono fuori classifica per tutti e lo saranno ancor di più prossimo anno!

  2. Io tutte queste critiche a Cheika non le capisco. I Wallabies sono formati dai giocatori che militano nelle franchigie Aussie del Super Rugby. Queste ultime fanno mediamente cagare da diversi anni ormai. Ragioni: a) il materiale umano è quello che è b) tutti i tecnici delle franchigie non sono all’altezza della situazione. Propendendo per la prima, non si può chiedere a Cheika di fare i miracoli.

  3. visto che conosce Italia e italiano se dopo Jap 2019 volesse guidare gli Azzurri!?!
    Ma è “caratterialmente troppo” per la ns Federazione

Rispondi