Rugby Championship: Sud Africa, 11 minuti per vincere

Nella sfida contro l’Argentina la differenza la fanno gli Springboks a inizio ripresa.

Vincono gli Springboks e lo fanno in rimonta, dopo un primo tempo sofferto, con l’Argentina che fa la differenza al piede, con Sanchez che trasforma le due mete per dare ai Pumas quattro punti di vantaggio. Ma a inizio ripresa il Sud Africa accelera, marca tre mete in undici minuti e mette al sicuro la vittoria e il bonus, affiancando così gli All Blacks in vetta.

Iniziano meglio gli Springboks, che all’8′ vanno in meta con Lukhanyo Am, ma al 15′ è Nicolas Sanchez a marcare la meta e a trasformare per il sorpasso argentino. Pumas che allungano al 27′ con Pablo Matera (ancora trasformato da Sanchez) e Sud Africa che si riavvicina sul 10-14 al 32′ con Aphiwe Dyantyi. Proprio Aphiwe Dyantyi, però, dà il là alle danze nella ripresa, segnando la seconda meta personale al 43′. Poco dopo a chiudere i giochi è Makazole Mapimpi, che va due volte in meta al 49′ e al 53′. Scappano via gli Springboks, anche se la meta di Matias Moroni (67′) riapre i giochi. Chiusi poco dopo dalla marcatura di Faf de Klerk (70′) per il 34-21 finale.

Foto – Instagram/bokrugby

Un commento su “Rugby Championship: Sud Africa, 11 minuti per vincere

Rispondi