Rugby Championship: agli All Blacks basta la ripresa

La Nuova Zelanda espugna Sydney e batte l’Australia nel match d’esordio del torneo.

Una meta allo scadere del primo tempo, poi lo show nella ripresa. La Nuova Zelanda vince il match d’esordio, lo fa sull’ostico campo di Sydney e supera un’Australia che ci prova, ma che nel primo tempo non va oltre a due piazzati che non le permettono di allungare nel momento peggiore dei tuttineri. Al 39′, però, come detto arriva la meta di Aaron Smith e il match cambia, con la ripresa che è un monologo All Blacks.

Nei secondi 40 minuti, infatti, arrivano nell’ordine le mete di Jack Goodhue (43′), Beauden Barrett (52′), Brodie Retallick, (63′) e le due in sequenza di Waisake Naholo (74′, 75′). Nel mezzo, solo la meta di Jack Maddocks (67′) a rendere meno duro il passivo per i Wallabies. La Nuova Zelanda, però, si impone per 38-13 e fa già capire chi sia la squadra favorita per il titolo.

Foto – Instagram/allblacks

Rispondi