Diritti tv: il Pro 14 per tre anni su DAZN

Manca l’ufficialità, ma il torneo celtico di rugby andrà sulla nuova piattaforma a pagamento sul web.

E’ diventato un nome noto nelle scorse settimane, quando ha acquisito a sorpresa i diritti tv della Serie A di calcio. Ma DAZN, di proprietà di Perform, non si ferma solo al calcio e in vista della nuova stagione sta ampliando notevolmente la sua offerta (anche per giustificare il prezzo non proprio economico del suo abbonamento, ndr.). Così oltre alla Serie A, ecco che nel bouquet di DAZN entrano anche la Liga spagnola, la Ligue 1 francese, ma anche l’NHL di hockey su ghiaccio, la Major League di Baseball, le freccette e il rugby.

Manca l’ufficialità, ma R1823 ha avuto conferma che l’accordo tra la Fir e DAZN è per tre anni, con l’emittente web che trasmetterà la Guinness Pro 14 in Italia. Come detto, il costo non è bassissimo, perché dopo un mese di visione gratuita si pagano 9,99 euro al mese per l’intero pacchetto. DAZN si può vedere su pc, ma anche su tablet, smartphone, smart tv, ma anche su Xbox e Playstation e si possono collegare fino a 6 dispositivi a un contratto, potendo vedere DAZN contemporaneamente su due dispositivi.

DAZN (si pronuncia dazòn) è un servizio di video streaming online live e on demand di eventi sportivi di proprietà di Perform Group. Fondata a Londra l’8 luglio 2015, è disponibile in 30 paesi, tra cui Germania, Austria, Svizzera, Giappone, Italia e Canada. DAZN è stato lanciato per la prima volta in Austria, Germania e Svizzera il 10 agosto 2016, seguito poi dal Giappone il 23 agosto 2016 e dal Canada l’anno seguente. In Italia, è presente dal luglio 2018. E dopo la Guinness Pro 14 DAZN metterà gli occhi anche sulla RWC 2019?

27 commenti su “Diritti tv: il Pro 14 per tre anni su DAZN

  1. Beh 10 Euro al mese con la possibilita’ di vederlo su piu’ dispositivi, e di attivarne 6 per contratto mi sembra mica tanto male…per carita’ l’offerta non e’ ancora enorme ma neanche cosi’ piccola.

    Giusto una domanda, si conoscono le cifre perche’ alla fine quello che conta e’ quello….

    1. mal capisco la battuta pero’ guardandola un po’ cosi’, e’ paro paro come se un tifoso di calcio vedendo che han comprato i dirittti di serie a scrivesse: “Mi sono precipitato ad abbonarmi per via dell’irrinunciabile Pro 14” 😉

  2. L’anno scorso mi sono abbonato a sky per vedere il pro14 , e praticamente ho buttato via i soldi .
    Quest’anno è cambiato tutto un altra volta , vedremo quanti ascolti faranno .
    La sfir o non sà che l’italia è un paese in profonda crisi economica , anche se lentamente ne stiamo uscendo ,
    oppure ….

  3. L’anno scorso l’abbonamento su Eurosport Player, se sottoscritto entro la fine di Ottobre, costava 29.99 euro per tutta la stagione. L’equivalente di 3 mesi con questi qui. Dire che si possono vedere più sport (comprese le “irrinunciabili freccette” (cit.)) significa non tener conto di coloro a cui di altri sport importa nulla. Alla FIR, come sempre, contano il grano: del fatto che i dati d’ascolto crolleranno ulteriormente non gliene po’ fregà de meno.

    1. Come credi che stiano in piedi le squadre? Con le pacche sulle spalle? Servono i soldi.
      Solo la produzione delle partite di Treviso e Zebre costa 400.000 euro a stagione?
      Se non sei disposto a parare l’equivalente di 2 birre per vedere il Pro14 allora non lamentartii che in Italia il rugby non fa ascolti. Facile volere tutto e gratis

      1. Le squadre stanno in piedi grazie al contributo federale , la fed stà in piedi anche grazie al contributo del coni , il coni stà in piedi grazie al nostro contributo 400 milioni di € in qualità di pagatori di tasse .
        Le due birre le abbiamo già pagate , ma se le sono bevute altri , facile volere tutto senza dare niente in cambio .
        400.000 euro per la produzione delle partite ?Chi è il regista , Fellini ? the rugby channel quanto dovrebbe far pagare ?

          1. Comunque i soldi dal coni li prende , il coni i soldi li prende dalle nostre tasse , le due birre le abbiamo già pagate , TRC (santi subito) non produce solo 2 partite a settimana , le trasferte delle nostre due “super franchigie ” vengono prodotte dalle TV che hanno i diritti del paese ospitante , quelle poche volte che per loro sono interessanti ….
            A mio avviso 400.000 € di spese di produzione sono un enorme esagerazione .
            Cambiare sempre TV e metodo di trasmissione , sempre a mio parere , non fanno bene al rugby , io personalmente guarderò solo TRC , perchè non sono disposto a spendere altri soldi per guardare il “non spettacolo” delle due super franchigie italiche .

      2. Forse non ne sei informato, ma le franchigie ricevono bei soldi dalla FIR ogni anno. Poi ci sono gli sponsor personali. Come facevano lo scorso anno quelli di Eurosport Player ad offrire lo stesso prodotto al 35% di quanto chiedono questi? Non ricevevano soldi le franchigie quando venivano trasmesse da Dahlia, Sportitalia e Sky? Qui il punto non è spendere l’equivalente di due birre (a proposito, i soldi miei li spendo come mi pare…) ma chiedersi se si è finiti su un network streaming nato da due mesi perché negli scorsi anni non si è riusciti a fidelizzare nuovi appassionati a causa dei miseri risultati ottenuti e del povero gioco mostrato. La gente è disposta a spendere anche nella misura di quanto ciò che gli viene proposto sia appassionante e gratificante. Poi, io e te non ci conosciamo, quindi non sei in grado di dire quanto io spenda per il rugby, perciò evita commenti del genere che ti espongono a brutte figure.

        1. E la FIR i soldi li prende da chi?
          Il PRo14 ques’anno redistribuira` circa 1.5 mil Sterline a squadra grazie ai contratti TV, quindi le italiane prendo 3 Milioni. Contribuiscono pero` per molto meno.
          Per quanto riguarda Eurosport, lo scorso anno ha offerto un servizio simile ad 1/3 del prezzo, vero. Quest’anno pero` ha deciso di non rinnovare il servizio, perche`? Magari perche` ci ha perso soldi? Fosse stato un successo dubito si sarebbero fatti scappare l’occasione.

    2. Giovanni scusa ma una tV non e’ che possa dierti ti faccio il contratto solo per il Pro 14…mette sul paitto il suo pacchetto di sport e cmapionati che offre, non pensi che valga la pena…benissimo pero’ e’ osi’ che funziona a tutte la longitudini e latitudini per le TV a pagamento, fir o non fir, board celtico o non board celtico.
      5-6 annifa in UK Sky era la migliore per il rugby di gran lunga, oggi c’ha pochissimo, praticamente nulla di rugby europei dopo che ha eprso champions cup, Premier e Pro 14 negli anni…e costa ben piu’ di 10 Euro al mese.

      Senza i diritti televisivi si tiene in piedi ben poco nello sport professionistico, paiccia o non paiccia e’ cosi’.

      1. Ciao Stefo, capisco cosa intendi dire però Eurosport l’anno scorso quella opportunità la dava. Tieni conto che questi hanno la serie A e B di calcio che, a chi segue il rugby, o non frega nulla o, se frega, ha probabilmente già Sky o Mediaset Premium. Il resto del pacchetto sono hockey su ghiaccio che, a parte il trentino-alto adige, dubito che faccia molti ascolti e il baseball che forse ne fa ancora meno (tranne Nettuno ed Elio e le Storie Tese). Lo vedremo a fine stagione, dati d’ascolto alla mano, se avranno avuto ragione. Il mio ragionamento però va oltre e l’ho espresso anche più sotto. Per quanto riguarda i costi di Sky Uk (ed immagino ancor più quelli di British Telecom) devi rapportarli al potere d’acquisto che c’è in UK, inoltre il prodotto che offrono loro è di solito nettamente superiore a quello nostro, sia perchè i commentatori sono più competenti, sia perchè la qualità delle riprese è migliore.

    3. Aggiungo che alla FIR avrebbero anche potuto provare a percorrere una strada alternativa. C’è un canale streaming The Rugby Channel che da un paio di anni trasmette il massimo campionato italiano: perché non provare ad investire su di loro? Perché non assegnare a loro i diritti del Pro14 per l’Italia e magari aiutarli a stringere accordi con i francesi per trasmettere una partita a weekend del Top14 e del ProD2? Gavazzi non ha buoni rapporti con Laporte, dopo avergli portato i voti per l’assegnazione dei mondiali? Quale migliore occasione per portare qualcosa a casa. In quel modo The Rugby Channel diventerebbe un vero canale tematico del rugby e di appassionati disposti a spendere 10 euro al mese (e forse anche più) ne troveresti di sicuro.

      1. Negli articoli sul tema dei diritti TV quest’anno si parla di FIR come controparte, gli anni scorsi si parlava del Board del (al tempo) Pro12.
        Obiettivo del board e` massimizzare i guadagni, la FIR potrebbe adottare un strategia diversa finalizzata piu` all’aumento degli spettatori che ad un ritorno economico immediato.
        L’unico problema di TRC e` che o sei appassionato di rugby e lo conosci oppure non ci capiterai mai. Facendo parte di un pacchetto in una piattaforma condivisa da vari sport c’e` la possibilita` di avere qualche nuovo spettatore.

        1. Vedremo quanti nuovi spettatori arriveranno. Ad occhio, considerando le esperienze degli ultimi anni su canali secondari non-tematici, direi che non c’è di che essere troppo ottimisti. Ma magari mi sbaglio io e proprio quest’anno vengo smentito clamorosamente. Il discorso TRC presupporrebbe un coinvolgimento tipo partner per la FIR: ovvio che la cosa andrebbe pubblicizzata a vari livelli. Cosa nella quale il mondo del rugby italiano ha sempre mostrato enormi limiti. Tanto per dirne una, hai ogni anno 60mila spettatori radunati tutti assieme all’Olimpico e non fai uno straccio di volantinaggio ai cancelli o presso gli stand per pubblicizzare i tuoi campionati.

  4. A parte le freccette, io delle dirette me ne sbatto e mi interessa invece vedermele con calma in differita, quando e come voglio. Stile TRC che fa un servizio strepitoso. Vedremo l’offerta.

  5. Giovanni scusa ma:
    Sbaglio o Eurosport in tV la vedi solo se sei o con Sky o con MEdiaset sul digitale terrestre?
    Il costo oggi di Eruosprotort Player sul web e’ di 6.99 Euro al mese (appena controllato)….3 Euro al mese di questa tv online.

    Dire che a chi paice il PRo 14 della serie (o del calcio) interessi poco e’ molto presuntuoso, io e te possiamo non essere interessati altri si, non puoi pretendere di conoscere per forza quali siano gli interessi sportivi di ogni persona che segue il Pro 14.

    The Rugby Channel fa un servizio splendido ma quanto paga di diritti TV alla Fir per l’Eccellenza/Top 12? Sei sicuro che avrebbe i soldi per vincere una gara per assicurarsi i diritti? No perche’ mi sa che si hanno le idee un po’ confuse qua: l’Italia deve portare soldi al Board Celtico, piaccia o meno e’ cosi’ i SAf son venuti dentro con un pacco di soldi dalla loro TV, l’Irlanda con eirpsort porta da questa stagione il contratto piu’ ricco della storia del campioanto, premier paga anche un buon contratto…inutile criticare la Fir e gavazzi su tassa celtica ecc e poi dire “eh ma la doveva dare a TRC” se questi pero’ non posso assicurare di pagare piu; dei concorrenti i diritti.

    DAZN ha messo sul paitto la migliore offerta? Si il resto e’ polemica a priori mi sembra.

    1. “Il costo oggi di Eruosprotort Player sul web e’ di 6.99 Euro al mese”, infatti facevo esplicito riferimento all’offerta dell’anno scorso di 29.99 per l’intera stagione, che rimase attiva fino ad ottobre…
      “Dire che a chi paice il PRo 14 della serie (o del calcio) interessi poco e’ molto presuntuoso”, assolutamente no, ho fatto un ragionamento un po’ differente. Se ho ben compreso, DAZN in Italia è nato da un paio di mesi, Sky e Mediaset Premium sono attivi già da anni, quindi chi è interessato al calcio è probabile che abbia già abbonamento con uno dei due. Per chi arriva dopo e per giunta come streaming è un po’ più complicato inserirsi. Certo – dirai tu – offrono un pacchetto: a parte che i pacchetti li offrono anche gli altri due, ma poi bisogna vedere quanto all’appassionato di calcio interessi il rugby e viceversa. Come vedi la presunzione non c’entra nulla: cercavo solo di ragionare (in modo corretto o meno che sia) sullo stato delle cose.
      ” l’Italia deve portare soldi al Board Celtico”, quanti soldi portava con le varie Dahlia, Sportitalia, Sky, Nuvolari e quanti ne porta adesso con DAZN? Con TRC nulla vieterebbe di coinvolgere qualche sponsor. Può darsi che io mi sbagli, ma avere un canale tematico per appassionati di rugby potrebbe presentare vari vantaggi.
      “DAZN ha messo sul paitto la migliore offerta”, eh ma bisogna vedere che offerta è. Se, come temo, rispetto a 4-5-6 anni fa si riesce a portare a casa meno soldi, allora torniamo a monte dei disastri delle ultime stagioni (esclusa l’ultimissima), su cui non mi soffermo dato che ne siamo tutti a conoscenza. A quel punto, per quattro spiccioli che siano, non vale la pena tentare un’altra strada? Secondo me l’unico vantaggio vero è che la FIR si è assicurata il contratto triennale, mentre gli anni scorsi gli accordi erano sempre annuali. Resta però il monito dei tempi di Sky, piattaforma a pagamento, durante i quali ci fu l’erosione di ascolti. Non c’erano alternative a DAZN? Forse…ma torniamo al punto di partenza: chi è cagion del proprio mal…
      P.S.: inutili i paragoni con Irlanda e SAF: sai meglio di me che lì c’è una passione ed una tradizione che qui – ahinoi – non ci sogniamo nemmeno…

  6. “Come detto, il costo non è bassissimo, perché dopo un mese di visione gratuita si pagano 9,99 euro al mese per l’intero pacchetto” – Probabilmente la passione per la birra, alla quale Duccio Fumero ha evidentemente dato sfogo prima di scrivere l’articolo, gli ha giocato qualche brutto scherzo… Costo non bassissimo 9,99 euro al mese? Duccio Fumero… ha presente quanto costa un mese di abbonamento a Sky?!?…

    1. Caro Bertoli, forse lei non ha presente l’offerta di Sky rispetto a Dazn, o il costo di Eurosport rispetto a Dazn. Secondo me 10 euro per un pacchetto sport come quello attuale di Dazn è tanto, in un rapporto quantità/prezzo.

      1. Duccio Si e no….un appassionato di rugby oggi in Italia che rapporto quantita’-prezzo ha con Sky? Champions Cup? No.
        Premier? No.
        Pro 14? No.
        Six NAtions? No.
        Top 14? Non so…

        Sky e’; in difficolta’ ovunque con il proliferare di societa’ come DAZN. In Inghilterra ha perso serie A e Liga (prima di perderla in Italia non un caso che persi i diritti nel paese principale perdano altrove) per Eleven Sports, il rugby emisfero nord ormai lo hanno completamente perso.

  7. ..ma non è possibile lanciare una iniziativa, magari tramite i 3/4 social, dove si chieda con “rabbia” il diritto ad uno spazio IMPORTANTE per il rugby nel palinsesto RAI? Pago il canone da diversi anni e ho dimenticato l’ultima volta che ho visto gli azzurri (senior) mentre non ho mai visto una partita di Treviso o Zebre.

Rispondi