La Buttiga del Rugby: metti un Diego Dominguez al bancone

Con i soci classici della Buttiga abbiamo fatto due chiacchiere con Diego. Il tema? Il sociale, soprattutto. Ma anche la formazione…

Torna la Buttiga del Rugby, ma a questo giro oltre ai soliti personaggi loschi, cioè il sottoscritto, Paolo Wilhelm, Marco Turchetto e la ragazza dietro la telecamera, c’era un ospite d’eccellenza. A venirci a trovare, infatti, è stato Diego Dominguez, impegnato in questi giorni con il suo progetto nel carcere minorile “Beccaria”. E proprio da questo appuntamento con l’ex numero 10 azzurro abbiamo parlato soprattutto di sociale, ma anche di rugby milanese e un po’ di formazione, quella che manca nel rugby italiano.

Un commento su “La Buttiga del Rugby: metti un Diego Dominguez al bancone

  1. non ho capito qual’era lo sponsor: gruppo…? Parlare di sociale e legalità coi banchieri, vabbè…basta rendersi simpatici ormai e tutto va bene. A parte questo, quia Milano si comincia ad aver fame di grande rugby, Dominguez ha detto cose importanti- eh si, se investi sulla formazione poi i risultati vengono da soli- speriamo non sia solo lo slogan di una campagna pubblicitaria.

Rispondi