Test Match: il lungo sabato ovale

Questo sabato (notte compresa) si disputano tantissime sfide ovali in giro per il globo.

Dopo l’antipasto tra Galles e Sud Africa sabato scorso, parte questo weekend il lungo giugno di rugby internazionale. Tra la notte tra venerdì e sabato e quella tra sabato e domenica, infatti, sono ben 9 i test match in programma. Ecco il programma completo.

TEST MATCH – 9 GIUGNO

Sabato 9 giugno
Fiji v Samoa – Ore 3.00, ANZ National Stadium (Suva)
Tonga v Georgia – Ore 5.30 ANZ National Stadium (Suva)
Giappone v Italia – Ore 7.45, Oita Bank Dome (Oita)
Nuova Zelanda v Francia – Ore 9.35, Eden Park (Auckland)
Australia v Irlanda – Ore 12.00, Suncorp Stadium (Brisbane)
Sudafrica v Inghilterra – Ore 17.05, Emirates Airline Park (Johannesburg)
Argentina v Galles – Ore 21.40, Estadio San Juan del Bicentenario (San Juan)

Domenica 10 giugno
Stati Uniti v Russia – Ore 2.00, Dick’s Sporting Goods Park (Denver)
Canada v Scozia – Ore 3.00, Commonwealth Stadium (Edmonton)

Foto – Instagram/allblacks

2 commenti su “Test Match: il lungo sabato ovale

  1. la solita “amletica” domanda è quanti ne riusciremo a vedere (orari a parte)? Ma soprattutto il Presidente della FIR, imprenditore navigato, quando applicherà le nozioni base anche in Azienda Rugby? Senza essere irrispettosi, anzi, ma come riescono a diffondere eventi su RAI Sport, FOX etc etc del tipo “i Principi del Biliardo”, i vari ritrovi darts…freccette discipline che non hanno un seguito maggiore del rugby in Italia. La FIR ha un “House-Organ” che parliamone come viene utilizzato …esattamente come quelli del passato a mo’ di giornalino della parrocchia dove ci può scrivere il Papa ma se non allarghi al comunità! Sono decisive le vittorie ma una cultura della comunicazione è decisiva per l’impresa: incide sui valori, sugli atteggiamenti, sulle credenze di chi ne è partecipe, condiziona le motivazioni e modifica il comportamento dei destinatari. Tale ricchezza va gestita: per questo è doveroso domandarsi di quali strumenti essa si serva, attraverso quali mezzi si attui. La FIR si pone questa semplice domanda?

Rispondi