Italrugby: Ghiraldini “Ora vogliamo i risultati”

Alla vigilia dell’amichevole di domani mattina in Giappone parla il capitano per il tour azzurro.

Ultimo allenamento in altura a Sugadaira per gli azzurri che domani (ore 14 locali, le 7 in Italia), nella veste di Selezione “Italia XV”, scendono in campo all’U Stadium di Nagano nella prima partita del tour estivo in Giappone. Di fronte la formazione di Yamaha Jubilo, una delle formazioni di punta della Top League nipponica, in un match che Leonardo Ghiraldini, uno dei veterani nel gruppo di atleti convocati da O’Shea e capitano per l’ultima finestra internazionale di stagione, definisce “non semplice e importante, come tutto il nostro tour qui in Giappone. Per Yamaha Jubilo è una partita speciale, una grande occasione, e certamente metteranno sul campo tutto quello che hanno. Per noi non è un test-match, ma cambia poco: è una partita di rugby, per di più con la maglia azzurra indosso” spiega il tallonatore dello Stade Toulousain che proprio in Giappone, nel 2006, debuttò in Nazionale durante la gestione Berbizier.

“Tutti noi avremo la possibilità di scendere in campo nel corso della partita e giocarci le nostre carte per dimostrare allo staff di meritare un posto in squadra per i due test-match del 9 e 16 giugno contro il Giappone. Abbiamo lavorato molto in questi due anni, ora è arrivato il momento di mettere un po’ di pressione a noi stessi, di tradurre in risultati questo impegno” aggiunge Ghiraldini, 94 apparizioni con la maglia azzurra.

“E’ il momento di fare un passo avanti – conclude il prima linea padovano, il tallonatore più presente nella storia dell’Italrugby – ed è fondamentale farlo a partire dalla partita di domani. La direzione che la FIR vuole prendere è chiara e l’inserimento di Wayne Smith nello staff è un’ulteriore testimonianza della volontà di sviluppare questo gruppo. Parliamo di una figura importante per noi giocatori, per lo staff, per tutto il rugby italiano. Ora tocca a noi e non vediamo l’ora”.

Un commento su “Italrugby: Ghiraldini “Ora vogliamo i risultati”

  1. mah?! c’è sempre l’aria di velina in queste dichiarazioni, vorrei vedere la loro faccia quando lo dicono, in bocca al lupo, tosi, non si può che augurarvi il meglio e che dimostriate a noi malfidenti, che stiamo sbagliando tutto

Rispondi