Mondiali Under 20: Risultati prima giornata

Si è disputato ieri il turno d’esordio del torneo iridato juniores. Vittoria con bonus per l’Italia.

Inizia con una vittoria all’ultimo il Mondiale juniores dell’Italia. Azzurrini poco convincenti per lunghi tratti del match, con troppi errori sia palla in mano sia soprattutto difensivamente, ma che dimostrano di crederci, si affidano al pack e alla maul per rimontare e battere la Scozia. Nel girone degli azzurri netta vittoria per l’Inghilterra che supera l’Argentina.

Nella pool A, invece, netta vittoria dei Baby Blacks contro il Giappone in un match senza storia, mentre il Galles fa il colpo battendo di misura l’Australia. Nella pool C, infine, vince, ma soffre tantissimo, il Sud Africa per avere la meglio di una Georgia più che sorprendente e che contro i BabyBokke porta a casa un punto di bonus importantissimo in chiave playoff. Nell’altro match di giornata, infine, la Francia soffre, ma ha la meglio sulla Irlanda.

MONDIALI U20 – PRIMA GIORNATA

Sud Africa – Georgia 33-27
Inghilterra – Argentina 39-18
Scozia – Italia 26-27
Nuova Zelanda – Giappone 67-0
Australia – Galles 21-26
Francia – Irlanda 26-24

MONDIALI U20 – CLASSIFICHE

Pool A: Nuova Zelanda 5; Galles 4; Australia 1; Giappone 0
Pool B: Inghilterra, Italia 5; Scozia 1; Argentina 0
Pool C: Sud Africa, Francia 5; Georgia, Irlanda 1

Foto – Stéphanie Biscaye / World Rugby

8 commenti su “Mondiali Under 20: Risultati prima giornata

  1. Risultati in linea con le aspettative escludendo Georgia meglio del previsto e Francia peggio, non sorpreso dall’Australia che si è allineta ai livelli delle Europee.

  2. Buona gara del Galles e vittoria al debutto contro un insidiosa Australia. Bene gli Scarlets in campo, Nicholas e Baldwin insieme tengono bene il campo, il primo praticamente l ho visto giocare un pò in tutti i ruoli ma non ho ben capito dove rende meglio. Bene l apporto di Conbeer all ala, ha tutte le carte in regola per diventare un gran giocatore.
    Mi sono piaciuti tanto anche l apertura Jones e l estremo Evans, molto bravi al piede. Tanta sofferenza in mischia, contro dei baby wallabies fisicamente molto dotati..
    In generale una bella partita.

  3. Francia-IRlanda: primo tempo enorme da aprte degli IRlandesi che riescono non solo ad imbrigliare la Francia ma ad imporsi e prendere il vantaggio. La sensazione comunque anche nel primo tempo e’ stata di una Francia col “motore ingrippato” ma che se fosse riuscita a trovare un minimo di fluidita’ avrebbe preso il sopravvento e cosi’ e’ stato nei primi 10-15 minuti del secondo tempo dove la Francia riesce a far andare il suo gioco e sfruttare una superiorita’ fisica netta. Il loro pack e’ veramente tanto forte come si era visto al 6N di vategoria, domina la mischia ordinata e sui lineouts ci hanno distrutto. Lineouts che sono dove l’Irlanda proprio puo’ mangiarsi le mani, ha trovato falli e possibilita’ di salire il campo ma troppo spesso se li e’ visti contestare con successo, e nel finale il tallonatore ha dovuto forzare lanci sprecando un paio di lineouts in piu’ compreso uno a 10 metri dalla linea di meta francese nell’ultimo minuto che avrebbe potuto dare la vittoria. Buona comunque la reazione nel secondo tempo nonostante la tracotanza fisica francese e cosi’ quasi la riscivamo a portare a casa.
    Tutto sommato un passo in avanti rispetto al 6N, dove questa Francia ci aveva distrutto e la sensazione era stata di aver segnato e riaperto la aprtita per francesi andati in vacanza, ieri gliela abbiamo fatta sudare di piu’ ma sono piu’ forti, fisicamente di sicuro e tecnicamente riescono a far viaggiare la palla bene quando riescono ad imporsi cosi’.

    Registrate tutte le altre le guardero’ con calma nei prossimi giorni.

      1. Stefo e Carbery a Munster?
        Comunque a Leinster tra Byrne junior (che sbaglio o si dice meglio di Ross) e Frawley mi sa che siete coperti in prospettiva

        1. Ciao Liuk la scelta l’ha fatta lui alal fine. Non voleva assolutamente andare all’Ulster ma davanti alla prospettiva Munster con Conor Murray e’ sembrato piu’ interessato ed alla fine in chiave Mondiale conviene a lui ed all’irlanda.
          Non escluderei il suo ritorno quando Sexton si ritrera’, alla fine il rischio se lo accolla piu’ lui.
          Ross Byrne e’ solido e sta crescendo bene, Harry come talento puro gli e’ superiore ma deve lavorare su tante cose, Frawley a me non ha mai fatto impazzire ma sta migliorando.
          Adesso il problema passa a Nucifora che deve sistemare l’Ulster e non puo’ essere un semplice passaggio di Keatley a nord.

  4. Indubbiamente un inizio molto combattuto, alto livello della competizione (basta vedere la Georgia, o quanto Irlanda e Scozia abbiano fatto sudare Francia a Italia dopo un 6N che aveva detto ben altro, o un Galles che batte l’Australia abbastanza in scioltezza).

Rispondi