Super Rugby: gli Jaguares non si fermano più

Si è disputata la quindicesima giornata del campionato downunder di rugby.

Volano gli Jaguares e prenotano un posto nei playoff del Super Rugby. Il XV argentino ha la meglio anche degli Sharks e resta in scia dei Lions nella conference sudafricana, staccando nettamente proprio Sharks, Stormers e Bulls, attualmente lontani dalla zona playoff.

Playoff dove le franchigie neozelandesi già ci sono tranquillamente, con i Crusaders che hanno vinto lo scontro diretto contro gli Hurricanes, mentre vincono anche Chiefs e Highlanders. In Australia, invece, sorridono i Rebels che abbattono i Sunwolves e si aggrappano all’ultimo posto dei playoff, mentre cadono Waratahs e Reds, con i Brumbies che hanno finalmente una giornata positiva, espugnando il campo dei Bulls.

SUPER RUGBY – QUINDICESIMA GIORNATA

Crusaders – Hurricanes 24-13
Rebels – Sunwolves 40-13
Jaguares – Sharks 29-13
Chiefs – Waratahs 39-27
Reds – Highlanders 15-18
Bulls – Brumbies 28-38
Stormers – Lions 23-26

SUPER RUGBY – CLASSIFICA

Australia: Waratahs 31; Rebels 30; Brumbies 20; Reds 19; Sunwolves 10
Nuova Zelanda: Crusaders 50; Hurricanes 45; Chiefs 37; Highlanders 36; Blues 17
Sud Africa: Lions 40; Jaguares 34; Sharks 28; Stormers 25; Bulls 24

Foto – Instagram/superrugby

2 commenti su “Super Rugby: gli Jaguares non si fermano più

  1. Sarà che siamo alla fine dei campionati europei, ma dopo 3 mesi di SR devo dire che quest’ anno sono deluso dello spettacolo generale…il livello medio si è abbassato tanto in poco tempo, forse troppe stelle sono stati attirate dai contratti del vecchio continente.
    Ovviamente si esclude la Nuova Zelanda, ma volendo analizzare nel dettaglio, in certi aspetti anche loro non mi stanno entusiasmando. Promuovo ai pieni voti i Crusaders, i più quadrati nei reparti. Gli Hurricanes mi sembrano in calo da un punto di vista di costruzione del gioco, hanno Delle individualità pazzesche ma collettivamente hanno un attimo di calo.
    In generale però uno dei problemi principali di quest’ anno è che sempre meno squadre placcato o hanno delle strutture difensive degne di nota
    Su tutti i Waratahs che subiscono l ennesima rimonta. Bellissimi schemi tra Folau e Beale da lanci del gioco, ma se non placcato tutti come si deve, perderanno puntualmente. Bravi cmq i Chiefs ha intuire il punto debole e sfidarli puntualmente nel 1 vs 1 . McKenzie inizia ad essere più a suo agio nella posizione di apertura. Rispetto alle prime apparizioni sta prendono le misure dalle difese, adesso prende la giusta distanza dalla difesa, attacca meno la linea su difesa schierata e non si fa coinvolgere nei punti d incontro. Ancora non è a livello All Blacks ma ci sta lavorando…
    Ancora bene i Jaguares, hanno trovato anche confidenza ed entusiasmo nella vittoria e sbagliano molto meno.
    Peccato per i Blues, belli da vedere ma poco efficaci.

Rispondi