Italia Emergenti: tre cambi in vista dell’Uruguay

Restano in Italia Bettin, Rossi e Corazzi, entrano Capraro, Bruno e Vian.

E’ iniziato oggi a Roma, presso il Centro di Preparazione Olimpica del CONI, il raduno della Nazionale Emergenti che dal 2 al 10 giugno sarà impegnata nella World Rugby Nations Cup 2018 che per il secondo anno consecutivo si disputerà in Uruguay. Sede degli incontri l’Estadio Parque Artigas Club Atletico Juventud di Las Piedras.

Sono ventotto gli azzurri convocati nella Capitale da Pasquale Presutti. Rispetto alla convocazione originale sono state apportate tre modifiche: Marco Capraro, neo campione d’Italia con il Petrarca Padova, sostituisce il compagno di squadra in maglia nera Andrea Bettin; Gianmarco Vian del Lafert San Donà subentra per Matteo Corazzi; completa la lista Pierre Bruno, ala del Patarò Calvisano, chiamato in sostituzione di Simone Rossi (cambi che fanno tornare in mente – nel bene e nel male – l’articolo su questo blog di pochi giorni fa riguardo l’Italseven).

Gli azzurri partiranno alla volta del Sud America lunedì prossimo, 28 maggio. Esordiranno nel Torneo il 2 giugno affrontando alle 12.30 locali (17.30 in Italia) l’Argentina XV. Quattro giorni dopo, mercoledì 6 giugno, affronteranno i padroni di casa, gli uruguaiani detentori del Trofeo 2017. Terza e ultima partita domenica 10 giugno alle 12.30 (17.30 in Italia) contro la selezione delle Fiji Warriors.

Foto – Corrado Villarà

3 commenti su “Italia Emergenti: tre cambi in vista dell’Uruguay

  1. quando e se ci spiegheranno questi cambi ne potremo discutere, al momento non se ne può che prenderne atto ed osservare che, qualitativamente, non ci sono sostanziali differenze.
    solo una domanda per chi è più informato, bruno non aveva giocato la finale per infortunio, ad oggi è pienamente recuperato? certo che uno un po’ di sfxxa ce l’ha a infortunarsi 15 gg con la finale in mezzo!

  2. Ma quindi vengono rilasciati alla Seven? Questo avrebbe sicuramente senso, se no uno come Rossi portarlo era non dico doveroso ma quasi… In bocca al lupo

    1. volendo, bruno è un prospetto interessante, rossi ha dichiarato un downgrade volontario (magari concentrarsi solo sul seven…), se bruno sta bene, mio malgrado, capisco portarsi quest’ultimo, in prospettiva, piuttosto che rossi

Rispondi