Pro 14: l’Ulster vuole Jantjies, veto federale

Secondo la stampa irlandese l’IRFU vorrebbe bloccare l’arrivo di Elton Jantjies a Belfast.

Quanto dev’essere forte la mano federale nelle scelte dei club? Un quesito che a queste latitudini si ripropone spesso e che in queste ore sta scatenando polemiche in Irlanda. Perché c’è una franchigia, l’Ulster, che vorrebbe mettere sotto contratto un giocatore, ma c’è la federazione, l’Irfu, che dice di no.

Oggetto del contendere il mediano d’apertura sudafricano Elton Jantjies, Springbok di sicuro valore, e che il XV di Belfast vorrebbe portare a casa per coprire il buco lasciato da Paddy Jackson, licenziato per la famosa questione dello stupro. Con Charles Piutau che andrà a Bristol, infatti, l’Ulster ha uno spazio libero per uno straniero e punta deciso a Jantjies.

E qui, però, interviene l’Irfu. Sì, perché la federazione irlandese preferirebbe che a numero 10 ci fosse un giocatore eleggibile per la nazionale, soprattutto a un anno dalla Coppa del Mondo 2019. Ricordiamo che poche settimane fa l’Irfu “chiese” al Leinster di liberare uno tra Joey Carbery e Ross Byrne per mandarlo proprio all’Ulster. Per farlo giocare titolare, non riserva di Jantjies.

6 commenti su “Pro 14: l’Ulster vuole Jantjies, veto federale

  1. Situazione fluida su molti fornti.
    Carbery: non sembra molto convinto dall’idea di andare a Belfast, neanche in un’ottica di breve periodo (1 massimo 2 stagioni in ottica mondiale) come glio e’ stata prospettata. La scelta finale biosgna ricordarlo e’ comunque del giocatore, se non vuole non va.
    Sembra prendere piede un’ipotesi impensabile un mese fa, Carbery a Limerick dove potrebbe cosi’ giocare on continuita’ con Murray e perfezionare l’intesa in chiave NAzionale dovesse subentrare a Sexton per infortuni. A quel punto possibile che Keatley venga dirottato a Nord a fare da “chioccia” a McPhillips che bisogna direha mostrato del potenziale questa stagione. Carbery al Munster coprirebbe quellila’ nel caso il rientro di Bleyendaal slittasse o anche il giocatore non recuperasse al 100%. Problema sarebbe pero’ se Bleyendaal recuperasse bene e velocemente, anche in chiave Bill Johnston un talento puro che ha avuto qualche problema di infortuni ma che e’ un ’97 che promette molto bene.

  2. Ah dimenticato JAntjies…giocatore che a me non piace molto, o meglio non l’ho mai trovato la scelta giusta per i Boks a livello internazionale. Se Carbery rifiutia Belfast una soluzione che aiuti la squadra del nord e’ necessaria e deve essere quindi uno straniero.

    1. Penso che McGrath gli stia ancora davanti, il problema di McGrath e’ ancora un po’ di continuita’ di prestazione. Certo Cooney merita il tour senza se e senza ma 🙂

  3. Bleye, non ho parole. Già proprio per il collo aveva ritardato l’arrivo a Limerick al 2015 e saltato la stagione, adesso fermo da ottobre e sempre per il collo lo buttano dentro dalla panca con i Blues per poi scoprire che deve andare obbligatoriamente sotto i ferri. Non ci siamo, non ci siamo proprio.

  4. Complimentoni a Jonathan Davies:

    https://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/jonathan-davies-tells-scarlets-rough-14684378

    “Even if he’s passed and it’s a little bit late put him on the deck all the time,” quindi invita al placcaggio in ritardo cosa che abbiamo gia’ visto spesso avversari francesi fare su Sexton.

    “put a shot on him put him on the floor and you stay on top of him for a couple of seconds.” altra perla.

    Complimenti ad un ex giocatore come Davies per queste belle frasi sportive!

Rispondi