Italrugby: a sorpresa convocato Zilocchi

Il pilone, ex nazionale Under 20, convocato al posto di Oliviero Fabiani, infortunato.

Prima giornata di lavoro sul campo di Calvisano per la Nazionale Italiana Rugby che venerdì volerà in Giappone per il tour estivo 2018. Gli azzurri di Conor O’Shea hanno lavorato divisi per reparto in mattinata, dividendosi tra il lavoro specialistico di avanti e trequarti e la palestra, mentre nel pomeriggio è andato in scena il primo allenamento collettivo della settimana.

Da registrare un cambio nella rosa di atleti che venerdì lascerà Milano Malpensa per volare a Tokyo e da lì raggiungere il raduno di Ueda-Sugadaira dove verrà preparata la gara inaugurale del 2 giugno contro gli Yamaha Jubilo, preludio al doppio test-match contro il Giappone: il tallonatore delle Zebre Rugby Club Oliviero Fabiani non ha recuperato da una distrazione muscolare riportata durante le settimane di preparazione svolte a Parma al termine della stagione di PRO14 ed è stato costretto a rinunciare alla tournée estiva.

Al suo posto, il Commissario Tecnico ha convocato il ventunenne pilone del Patarò Calvisano, Giosuè Zilocchi, alla prima chiamata assoluta con la Nazionale Maggiore dopo aver vestito nelle due passate stagioni la maglia azzurra della Nazionale U20.

Piacentino, classe 1997, Zilocchi si aggiunge alla pattuglia di Azzurri nati in Emilia Romagna e che, nel gruppo in partenza per il Giappone, comprende il pilone e concittadino Andrea Lovotti, il tallonatore Luca Bigi, il pilone parmigiano Federico Zani e la coppia di mediani di mischia composta da Tito Tebaldi e Marcello Violi. Zilocchi, invitato da questa mattina agli allenamenti per integrare l’assenza di Fabiani, si è aggregato immediatamente al gruppo.

13 commenti su “Italrugby: a sorpresa convocato Zilocchi

  1. toglietegli il vino…
    va in tournée con due soli numeri due, se se ne rompe uno alla prima partita mettiamo un pilone a tallonare contro il giappone le altre due… oppure chiama un 2 che si sentirà un rincalzo a cui hanno preferito un pilone bocia in prima battuta…
    abbiamo già più seconde che terze…
    la speranza è che Morisi e Campagnaro siano abili ed arruolabili, che sono due anni che non giocano insieme, poracci…

    1. un pilone interessante, un buon prospetto ma senza un minuto di esperienza che conta. Si trovava proprio nella sede del ritiro e non era ancora andato in vacanza, vista l emergenza COS ha deciso di portarlo con se, ma se si devono analizzare le ultime partite d eccellenza, ha sofferto un pò….
      certo che se parte con la nazionale e poi rimane in eccellenza c’è sempre qualcosa che non funziona nel meccanismo….

      1. Se i fatti sono andati così allora vado ad investire Violi e poi mi metto a camminare davanti alla sede del ritiro…VI PREGO, CHE QUALCUNO INTERVISTI O’SHEA, MA SUL SERIO!
        Fumero ha fatto una sola domanda vera -grazie di averlo fatto- a Gavazzi e ne è venuto fuori la crema della crema, chissà COS che potrebbe tirar fuori

      2. quindi per farsi convocare da COS è più importante farsi trovare disponibili in zona piuttosto che aver disputato un buon campionato nel ruolo… per fortuna che Luus era già partito…

        1. Panico fu un caso simile, la cosa non mi stupirebbe più di tanto, se riesce a fare qualche minuto ancora meglio per il ragazzo…

      3. Vorrei conoscere la veridicita’ di questa storia…quindi se non convoca i giovani dell’Eccellenza si prende merda che non fa esperimenti e non inserisce i giovani (con una rosa di eta’ media e cap medi bassissima perche’ gli inserimenti li ha fatti tra novembre e 6N), se ne convoca uno come rimpiazzo per infortuni altrui non va bene…vabbeh

        1. stefo, io non mi lamento se porta via un bocia, anzi…
          mi lamento perché c’è maqelara che dopo un anno di preparazione da celtic come tallonatore sta a casa a grattarsi i brownies e in giappone, in sostituzione di fabiani, si portano un pilone dell’eccellenza…

          piloni e tallonatori giocano in prima linea ma non sono animali della stessa specie, a mio avviso…
          poi tu hai giocato pilone e sarai stato pure capace di fare il gioco del 2, per me restano due ruoli troppo diversi, soprattutto a livello internazionale…

        2. io dico la mia, per gli altri non parlo, convoca solo “pretoriani” perché bisogna avere la squadra migliore e provata, a chi si chiedeva perché non mettere in confronto alcuni convocati con altri giocatori più o meno giovani che stanno ben figurando in pro14, prima di chiudere le convocazioni tirate all’osso, viene detto che non capisce niente, che non si possono fare esperimenti che questo e che quello, si rompe un tallonatore e si richiama un pilone di eccellenza saltando tutti i celtici, gli emergenti e, volendo, anche gli U20, al di fuori del valore del ragazzo e del fatto che ben venga provare nuovi prospetti, la domanda è una sola PERCHE’? perché lui e non uno degli altri, con che logica? solo quello, per il resto mi può anche stare benissimo

        3. se vogliamo difenderlo per forza va bene, ma questa è una scelta senza senso, che portate avanti per giustificare COS a prescindere.Come se fosse lui da giustificare. Paragonare il mancato utilizzo di giovani già pronti, come ad esempio Polledri e la convocazione di Zilocchi non ha senso. Se c’è un ruolo che richiede tempo è il pilone, o comunque la prima linea. Altri hanno dimostrato che a vent’anni puoi giocartela in pro14, ma saltare direttamente in nazionale…vabbene, avete ragione voi, e si vedono i risultati.

Rispondi