Super Rugby: le neozelandesi rallentano (un po’)

Si è disputato nel weekend il quattordicesimo turno del campionato downunder di rugby.

Dopo 40 sconfitte consecutive una franchigia australiana batte, finalmente, una neozelandese. Succede tra Waratahs e Highlanders, ma il “merito” è soprattutto di Nabura e del suo vergognoso fallo (lo potete vedere qui) che lascia i suoi in inferiorità per un’ora. Neozelandesi che cedono anche con i Chiefs in casa degli Sharks, mentre i Crusaders e gli Hurricanes continuano a volare dopo le vittorie sui Blues e i Reds.

Nuovi successi per i Sunwolves, contro gli Stormers, e per gli Jaguares, che abbattono i Bulls, mentre vincono anche i Lions. Così, al momento, ai playoff andrebbero i Waratahs australiani, i Lions e gli Sharks sudafricani, gli Jaguares argentini e i Crusaders, Hurricanes, Highlanders e Chiefs neozelandesi.

SUPER RUGBY – QUATTORDICESIMA GIORNATA

Hurricanes – Reds 38-34
Sunwolves – Stormers 26-23
Blues – Crusaders 24-32
Waratahs – Highlanders 41-12
Sharks – Chiefs 28-24
Lions – Brumbies 42-24
Jaguares – Bulls 54-24

SUPER RUGBY – CLASSIFICA

Australia: Waratahs 31; Rebels 25; Reds 18; Brumbies 16; Sunwolves 10
Nuova Zelanda: Crusaders 46; Hurricanes 45; Highlanders, Chiefs 32; Blues 17
Sud Africa: Lions 36; Jaguares 29; Sharks 28; Bulls, Stormers 24

Foto – Instagram/superrugby

2 commenti su “Super Rugby: le neozelandesi rallentano (un po’)

Rispondi