Challenge Cup: Cardiff all’ultimo, battuto Gloucester

Si è conclusa a Bilbao la finale della coppa europea di rugby tra gallesi e inglesi.

Ritmi blandi, ma grande equilibrio a Bilbao per la finale di Challenge Cup. Cardiff e Gloucester non entusiasmano per il gioco, ma il grande equilibrio in campo rende il match comunque piacevole. Gloucester fa per buona parte del match la lepre, obbligando Cardiff a inseguire, ma nella ripresa i Blues riescono a passare avanti, subito risorpassati dal XV inglese. Ma al 76’ Scully riporta sotto minibreak CArdiff e allo scadere Anscombe regala la coppa ai gallesi.

CARDIFF BLUES – GLOUCESTER 31-30

Venerdì 11 maggio, ore 21.00 – San Mamés Stadium, Bilbao
Cardiff Blues: 15 Gareth Anscombe, 14 Owen Lane, 13 Rey Lee-Lo, 12 Willis Halaholo, 11 Blaine Scully, 10 Jarrod Evans, 9 Tomos Williams, 8 Nick Williams, 7 Ellis Jenkins, 6 Josh Navidi, 5 Josh Turnbull, 4 Seb Davies, 3 Taufa’ao Filise, 2 Kristian Dacey, 1 Rhys Gill
In panchina: 16 Kirby Myhill, 17 Brad Thyer, 18 Scott Andrews, 19 Damian Welch, 20 Olly Robinson, 21 Lloyd Williams, 22 Garyn Smith, 23 Matthew Morgan
Gloucester: 15 Jason Woodward, 14 Tom Marshall, 13 Billy Twelvetrees, 12 Mark Atkinson, 11 Henry Trinder, 10 Billy Burns, 9 Callum Braley, 8 Ruan Ackermann, 7 Lewis Ludlow, 6 Jake Polledri, 5 Mariano Galarza, 4 Ed Slater, 3 John Afoa, 2 James Hanson, 1 Josh Hohneck
In panchina: 16 Motu Matu’u, 17 Val Rapava-Ruskin, 18 Fraser Balmain, 19 Freddie Clarke, 20 Ben Morgan, 21 Ben Vellacott, 22 Andy Symons, 23 Tom Hudson
Arbitro: Jérôme Garcès
Marcatori: 5’ cp. Evans, 9’ m. Trinder tr. Twelvetrees, 16’ cp. Evans, 27’ cp. Twelvetrees, 38’ m. Atkinson tr. Twelvetrees, 40’ cp. Twelvetrees, 41’ m. Williams tr. Evans, 51’ cp. Evans, 55’ m. Smith tr. Evans, 59’ m. Hanson tr. Twelvetrees, 61’ cp. Twelvetrees, 76’ m. Scully, 79’ cp. Anscombe

3 commenti su “Challenge Cup: Cardiff all’ultimo, battuto Gloucester

  1. Come vincere giocando un tempo.
    Dopo i primi 40′ sembrava che tutto girasse alla grande per Gloucester, predominio fisico e sopra di 14 punti. Poi una serie di errori evitabili degli inglesi, uniti ad una ritrovata concentrazione e “cattiveria” dei gallesi ha reso possibile il comeback, con ultimi 15′ davvero da rivedere.

  2. Non sono d’accordissimo sul gioco ed i tirtmi blandi, per me gran bella aprtita invece. Grandissima fiosicita’ da parte di entrambe le squadre ed i Blues ne pagano dazio subito nel primo tempo con due infortuni anche pesanti.
    Primo tempo nettamente dominato dal Gloucster con uan difesa spettacolare e perfetta, non danno mai spazi ai Gallesi, salgono bene e rapidamente chiudendo ogni fonte di gioco dei Bues. In attacco mettono qua e l’a delle fiammate che portano a mete e punizioni e scavano un solco che sembra determinante ma nel secondo tempo la aprtita cambia del tutto.
    Blues che trovano subito una meta pesantissima che ribalta l’inerzia del match, Gliucester che non ho ancora capito se ha provato a gestirla o se si sia spento mentalmente, ma Blues che in difesa fanno quello che i Cherry&White avevano fatto nel primo tempo ed in attacco iniziano a macinare gioco. Glucester che sembra raddrizzarla con quella meta di maul al 60mo e la punizione seguente ma Cardiff che ci crede e alla fine vince su punizione finale.

    Ackerman dopo le due finale di SR perde un’altra finale alla prima stagione con Gloucester in cui si fa comunque vedere un ottimo Polledri (un paio di falli di esuberanza a parte). Wilson lascera’ Cardiff con una coppa in bacheca ed avendo traghettato la squadra in aceu migliori in questi anni. Per la prima volta in questi anni ho visto un Anscombe bello e decisivo, ma dei Blues ieri son stati Ellis Jenkins e Olly Robinson i migliori, nel secondo tempo han fatto grandissime cose e il MoM e’ anfato a Robinson ma sarebbe potuto tranquillamente andare a Jenkins.

Rispondi