Eccellenza: il Petrarca prenota la finale

A Roma nella semifinale d’andata netto successo del Padova sulle Fiamme Oro.

Vince con bonus il Petrarca Padova e prenota un posto in finale. Contro le Fiamme Oro i vincitori della stagione regolare partono subito bene, con la prima meta che arriva al 2′. Recupera e supera la formazione di Guidi, che al 21′ passa in testa, ma è solo un vantaggio momentaneo. Nella seconda metà del primo tempo, infatti, il Petrarca chiude i giochi. Al 29′ seconda meta ospite, tris che arriva allo scadere. Dopo un piazzato delle Fiamme Oro, al 46′ arriva la meta del bonus per il Petrarca, che allunga ancora al 48′. Nel finale accorciano due volte le Fiamme Oro, ma finisce 27-36 per il Petrarca che vede la finalissima, anche se le mete finali dei poliziotti non chiudono il discorso.

Partono forte gli ospiti che dopo qualche secondo dal fischio iniziale prima sfiorano la meta con Lamaro, poi riescono a sbloccare il risultato con Bettin che, ben imbeccato da Riera, va in meta per il momentaneo 0-5 al secondo minuto di gioco. Le Fiamme Oro stentano a trovare il classico bandolo della matassa con il XV di Andrea Marcato che tiene bene il campo e chiude gli avversari nella propria metà campo. Al 18’ prima azione di rilievo per i padroni di casa con Quartaroli che si mette in proprio e spaventa gli ospiti con un’azione personale che costringe la difesa avversaria agli straordinari. Due minuti più tardi arriva il sorpasso con un’azione caparbia che porta alla meta Filippo Cristiano e, con la trasformazione di Buscema, arriva il primo vantaggio dei cremisi al 20’. Sulle ali dell’entusiasmo le Fiamme Oro sfiorano la seconda meta con un’azione iniziata da un intercetto di Cornelli e non conclusa da Sepe che riesce soltanto a sfiorare l’assist di Buscema che, al 26’, centra i pali su calcio piazzato e sposta il parziale sul 10-5. Nel momento migliore delle Fiamme Oro arriva il contro-sorpasso del Petrarca con Santamaria che sfrutta l’errore in touche degli avversari per andare in meta. Menniti-Ippolito trova la sua prima trasformazione del match al 29’ e al minuto 34 centra i pali su calcio piazzato portando la sua squadra sul 15-10. Nel finale la formazione di Andrea Marcato riesce ad aprire letteralmente la difesa dei padroni di casa con il gioco al largo che porta alla meta di Trotta, trasformata da Menniti-Ippolito, che vale il 22-10 all’intervallo.

Partono subito all’attacco i padroni di casa che accorciano le distanze al 43’ con un calcio piazzato di Buscema dai 25 metri che sposta il parziale sul 13-22. Il Petrarca rialza subito la testa e tra il 46’ e il 48’ dilaga con Riera che fa il bello e il cattivo tempo tra le maglie della difesa avversaria andando prima in meta e poi, con un’azione solitaria, regala l’ovale a Capraro per l’azione che porta il parziale sul 13-36. Seconda frazione di gioco più scoppiettante con le Fiamme Oro che provano a riaprire il match con la meta di Quartaroli, trasformata da Buscema che vale il 20-36 al minuto 53. Nel finale il XV di Gianluca Guidi riesce a rendere meno amaro il passivo chiudendo la partita con una maul finalizzata in meta dal neo entrato Ceglie. Il ritorno è in calendario sabato 5 maggio a Padova, match che sarà trasmesso in diretta su therugbychannel.it.

Fiamme Oro v Petrarca Padova 27-36

Sabato 28 aprile, ore 16.00 – Caserma “Gelsomini”, Roma
Fiamme Oro: Edwardson; Sepe, Vaccari, Gabbianelli (62’ Massaro), Bacchetti; Roden, Parisotto (60’ Parisotto); Amenta (cap.) (56’ Licata), Cristiano, Bianchi (47’ Favaro); Cornelli, Fragnito (72’ Duca); Iacob (60’ Ceglie), Moriconi (47’ Kudin), Zago (54’ Cocivera)
Petrarca: Ragusi (56’ Rizzi); Capraro, Bettin, Riera, Rossi; Menniti-Ippolito, Su’a (39’ Francescato); Trotta, Conforti (56’ Nostran), Lamaro; Saccardo (cap.) (53’ Salvetti), Gerosa (49’ Cannone); Rossetto (53’ Vannozzi), Santamaria (60’ Marchetto), Borean (49’ Acosta)
Arbitro: Blessano (Treviso)
Marcatori: p.t. 2’ Bettin (0-5); 20’ m. Cristiano tr. Buscema (7-5); 26’ c.p. Buscema (10-5); 29’ m. Santamaria tr. Menniti-Ippolito (10-12); 34’ c.p. Menniti-Ippolito (10-15); 38’ m. Trotta tr. Menniti-Ippolito (10-22); s.t. 43’ c.p. Buscema (13-22); 46’ m. Riera tr. Menniti-Ippolito (13-29); 48’ m. Capraro tr. Menniti-Ippolito (13-36); 53’ m. Quartaroli tr. Buscema (20-36); 80’ m. Ceglie tr. Buscema (27-36)

2 commenti su “Eccellenza: il Petrarca prenota la finale

  1. Mi piacerebbe capire se Licata ha qualche problema con guidi o viceversa!
    Buono per il Pro 14 ma non abbastanza per l’eccellenza!
    Guidi …mah….

Rispondi