Mercato: Treviso, addio a Minto e Zanusso?

Secondo la stampa veneta i due giocatori sarebbero in uscita a fine stagione.

La notizia arriva solo nelle ultime righe di un lungo articolo sulle chance residue di qualificazione europea per la Benetton Treviso, ma è una notizia bomba. Francesco Minto e Matteo Zanusso non rientrerebbero più nei piani della Benetton Treviso e dovrebbero dire addio a fine stagione, insieme a Banks, Tagicakibau e Douglas.

Foto – Marco Turchetto/RugbytoItaly

20 commenti su “Mercato: Treviso, addio a Minto e Zanusso?

  1. Visto quello che succede in Irlanda fossi nella fir prenderei tutti i giocatori italiani e li dividerei a tavolino tra le due franchigie, cercando di creare due rose che non abbiano troppe carenze in determinati spot

  2. se tu fossi in loro andresti alle zebre?
    senza provare un’esperienza all’estero solo per paura di fare la fine di ceccarelli o mclean?
    che poi, se ne sono andati all’estero perché COS ha deciso che non avevano più chance in nazionale o non sono più stati chiamati in nazionale da COS perché sono andati a giocare all’estero?
    tornando ai nostri due: quanto dei loro infortuni dipende dalla sfiga e quanto dal tipo di impiego che hanno avuto a Treviso?
    sono infortuni o malattie professionali?
    alle zebre farebbero comodo entrambi, ma se non piacevano a Crowley e COS dubito possano piacere a Bradley…
    mi auguro che abbiano ottenuto da Treviso altrettanto di quanto hanno dato, che a mio avviso è molto…

    1. Io l’ho messa giu’ dal lato Zebre ovviamente, era abbastanza chiaro direi. Dal lato giocatori io massimizzerei il ritorno economico

  3. di minto si era abbastanza capito, zanusso quasi, io il veneziano me lo prenderei subito, di minto ci sono tante cose da capire dal punto di vista fisico

  4. Riguardo Minto era circolata una voce mesi fa, ma sembrava fosse tutto rientrato. Spero resti, quando non perde la trebisonda rimane un lottatore da ruck formidabile! Anche di Zanusso si vocifera da tempo, ma lasciarlo andare senza la certezza di un rimpiazzo davvero eccellente…boh, stanno dimostrando di sapere davvero il fatto loro aTreviso, lasciamoli lavorare e vedremo cosa succederà.
    Prossima fermata zebre: sarebbe bello capire se certi movimenti di mercato vengono concertati anche con lo staff federale. In altre nazioni si parla serenamente di questo.

  5. Che i partenti siano veri , lo darei quasi per certo , non so se poi le Zebre siano interessate, fra gli arrivi anche qualcuno che era dato per permit e una sorpresa: Duvenage mdm Stormers, Pettinelli,Rizzi,Cannone,Lamaro,Zanon, da ufficializzare un paio di piloni made in Italy e un’ala Isole Pacifico.

    1. Io ho come l impressione che questi partenti vadano a compensare gli acquisti dalle eccellenti, magari Padova cederebbe poco volentieri Cannone, però se magari otterrà Minto, allora la cosa si bilancia, perchè da un punto di vista sportivo vai a prendere un giocatore che ad un livello più basso può ancora dire la sua, allo stesso tempo può fare da chioccia per i giovani. Da un punto di vista mediatico invece l avere un nazionale o ex da schierare in campo può essere un attrazione per i tifosi, chissà quanti quest anno sono andati a vedere le Fiamme perchè c era Favaro, e magari lo scorso anno neanche ci avrebbero pensato…
      Ultimo pensiero mio personale, il futuro delle squadre d Eccellenza e dei rispettivi mercati è la cadetteria. Squadra composta da U20 che gioca in un campionato più basso, A o B, ma che allo stesso tempo può confrontarsi con la squadra d Eccellenza e magari giocare con un game plan simile, così che in caso di ascensore non si senta un corpo estraneo in quella squadra

    2. colpo di scena! Contento soprattutto per i più giovani, era un peccato lasciarli parcheggiati ancora un anno. Ma l’arrivo di un nove sta a significare che uno dei mediano attuali andrà via o non si vogliono più vivere le situazioni delle ultime settimane con Iannone adattato? Iannone che, per altro, è stata una lieta sorpresa della stagione.

  6. Due ragazzi accomunati dalla maglia e dai medesimi malanni fisici, lunghi da curare e più lunghi ancora da risolvere con le commissioni mediche.
    Ne sono usciti discretamente, Iao ha dovuto retrocedere in mischia quando era la nostra miglior seconda e mezzo, CiccioTeo deve abbandonare le sue ambizioni, giustificate da una prima annata ai limiti del sovrumano, anche per colpa di un appetito a volte incontenibile.
    A entrambi un grandissimo grazie per quanto hanno dato, sperando ci perdonino per il poco rispetto ricevuto

  7. Molto dispiaciuto umanamente, ma le scelte tecniche -purtroppo dolorose nel caso- hanno una loro “arida”logicità. Se così sarà un immenso grazie e un altrettanto grande buona fortuna. Noho kaha Teo & Iao

  8. Be, come notizia non c’è male (purtroppo, visto che si parla di partenze). Certo, dopo Furno, ora un altra seconda/terza che ha dato tantissimo a club e nazionale. Speriamo che le Zebre rizzino le antenne e ci facciano un pensiero ad entrambi, che servirebbero come il pane…

    1. Non riesco a capire come zanusso, che non serve a treviso, divrebbe servire come il pane alle zebre che hanno un gioco basato sulla velocità.
      Per farle giocare in 14?

  9. Minto non una gran stagione e forse ha un ingaggio oneroso, immagino andrà all’estero, forse inseme a Gori.
    Il mercato delle franchigie è sempre un po’… strano, secondo me.

Rispondi