Pro 14: Treviso, a Dublino serve il colpaccio

Appuntamento questa sera, con diretta streaming su Eurosport Player, per i biancoverdi con il Leinster.

La vittoria di ieri sera dell’Ulster contro gli Ospreys ha quasi spento i sogni europei della Benetton Treviso. Quel -5 in classifica, con un match da recuperare per i nordirlandesi, è un macigno nella corsa allo spareggio per la Champions Cup per Sgarbi e compagni. Per restare in corsa, infatti, i ragazzi di Kieran Crowley sono obbligati a vincere entrambe le partite che rimangono e sperare in nuovi passi falsi dell’Ulster.

Il primo match, però, è di quelli sulla carta proibitivi. La Benetton non ha mai vinto a Dublino contro il Leinster e di fronte i biancoverdi si trovano una squadra che punta a vincere per conquistare matematicamente un posto diretto in semifinale. Il Leinster, però, tra una settimana è impegnato nelle semifinali di coppa e, quindi, Leo Cullen lascia a riposo diversi pezzi da 90 oggi per non fallire l’appuntamento del 21 aprile.

Per Treviso, quindi, sarà d’obbligo approfittare di ogni possibile falla nel game plan irlandese e tentare un colpaccio storico che varrebbe il record di 11 successi stagionali e terrebbe i biancoverdi attaccati all’Ulster. Un’impresa, come detto, sulla carta proibitiva, ma la Benetton dovrà ritrovare quello stato di grazia mostrato nei primi 40 minuti del match contro Newport e tenerlo per 80 minuti per provarci.

LEINSTER – BENETTON TREVISO

Sabato 14 aprile, ore 20.35 – RDS Arena, Dublino
Leinster: 15 Jordan Larmour, 14 Fergus McFadden, 13 Rory O’Loughlin, 12 Noel Reid, 11 Barry Daly, 10 Joey Carbery, 9 Jamison Gibson-Park, 8 Max Deegan, 7 Seán O’Brien, 6 Jordi Murphy, 5 Ian Nagle, 4 Ross Molony, 3 Andrew Porter, 2 Richardt Strauss, 1 Jack McGrath
In panchina: 16 James Tracy, 17 Ed Byrne, 18 Michael Bent, 19 Mick Kearney, 20 Peadar Timmins, 21 Nick McCarthy, 22 Ross Byrne, 23 Adam Byrne
Benetton: 15 Jayden Hayward, 14 Andrea Bronzini, 13 Tommaso Iannone, 12 Alberto Sgarbi, 11 Monty Ioane, 10 Tommaso Allan, 9 Tito Tebaldi, 8 Nasi Manu, 7 Sebastian Negri, 6 Federico Ruzza, 5 Alessandro Zanni, 4 Marco Lazzaroni, 3 Simone Ferrari, 2 Luca Bigi, 1 Federico Zani
In panchina: 16 Engjel Makelara, 17 Cherif Traore, 18 Tiziano Pasquali, 19 Irné Herbst, 20 Marco Fuser, 21 Dean Budd, 22 Ian McKinley, 23 Tommaso Benvenuti
Arbitro: Ben Whitehouse

4 commenti su “Pro 14: Treviso, a Dublino serve il colpaccio

Rispondi